LA STORIA DELL'ATOMO :)

  • 350

    EPICURO

    Nel 4-3° sec.AC Epicuro diede una nuova definizione di atomo.Secondo il filosofo l'atomo è immutabile ed ha infinite forme,grandezze e masse e si muove in un vuoto infinito.Gli atomi cadendo possono deviare dando cosi vita ai corpi.
  • 400

    DEMOCRITO :)

    DEMOCRITO :)
    http://it.wikipedia.org/wiki/Democrito
    Democrito, IV sec. a.c., deduce l'esistenza di atomi (atomòs = indivisibile) da un processo logico e puramente teorico attraverso il quale comprende che scomponendo la materia in parti sempre più piccole non si può che arrivare a dei costituenti fondamentali e indivisibili.
  • 400

    Leucippo

    Leucippo
    Egli, insieme a Democrito, fornì una prima idea di atomo.
  • R. BOYLE

    R. BOYLE
    Nel seconda metà del 1600 Robert Boyle da vita alla nuova chimica.Classifica gli atomi in base alla loro affinità,nelle reazioni gli atomi con minore affinità sono sostituiti da quelli con maggiore affinità.In questo periodo sono disegnate le prime tavole atomiche che classificano gli atomi ,appunto, in base alla loro affinità e quindi alla loro reattività.
  • LAVOISIER

    LAVOISIER
    Nella seconda metà del 1700 Antoine Laurent Lavoisier formula il principio della conservazione della massa nelle reazioni chimiche.Secondo il quale:"Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma"
  • DALTON

    DALTON
    J.Dalton (1766-1844) nel 1803 formuló la prima teoria atomica della materia: la materia non é continua, ma é composta da particelle che non possono essere ulteriormente divisibili né trasformabili, gli atomi:
    -Gli atomi di un particolare elemento sono tutti uguali tra loro e hanno la stessa massa;-Gli atomi di elementi diversi hanno massa e proprietá differenti; -Le reazioni chimiche avvengo tra atomi interi e non tra frazioni di essi;...
  • Joseph John Thomson

    Joseph John Thomson
    È noto per aver scoperto la particella di carica negativa: l'elettrone.Egli dedusse che i raggi catodici erano composti da corpuscoli (elettroni). Grazie a questa scoperta, nel 1906 ricevette il premio Nobel.Nel 1912 realizzò il primo spettrometro di massa (allora chiamato parabola spettrografica), uno strumento che consentiva di determinare il rapporto tra la massa e la carica degli ioni e che da allora è diventato uno strumento molto utilizzato nella chimica.
  • Ernest Rutherford

    Ernest Rutherford
    Noto come il padre della fisica nucleare, fu il precursore della teoria orbitale dell'atomo,basandosi sulla scoperta dello scattering Rutherford nel suo esperimento della lamina d'oro sottile.Vinse il Premio Nobel per la Chimica nel 1908.
  • Albert Einstein

    Albert Einstein
    Nel 1905,pubblicò tre articoli a contenuto fortemente innovativo, riguardanti tre aree differenti della fisica:
    -dimostrò la validità della teoria dei quanti di Planck nell'ambito della spiegazione dell'effetto fotoelettrico dei metalli;
    -fornì una valutazione quantitativa del moto browniano e l'ipotesi di aleatorietà dello stesso;
    -espose la teoria della relatività ristretta, che precede di circa un decennio quella della relatività generale.
  • Niels Bohr

    Niels Bohr
    Diede contributi essenziali nella comprensione della struttura atomica e nella meccanica quantistica.Bohr pubblicò il suo modello della struttura atomica,introducendo la teoria degli elettroni che viaggiano in orbite ben definite,che corrispondono ai diversi stadi di energia intorno al nucleo dell'atomo.Inoltre introdusse l'idea che un elettrone possa cadere da un'orbita di alta energia a una con energia più bassa emettendo un fotone di energia definita.
  • Erwin Schrödinger

    Erwin Schrödinger
    È famoso per il suo fondamentale contributo alla meccanica quantistica, in particolar modo per l'equazione di Schrödinger, per la quale vinse il Premio Nobel nel 1933. Egli definì gli orbitali e i numeri quantici, esprimendo nel1926 l'equazione che descrive il comportamento ondulatorio dell'elettrone.
  • Louis V.P.R. de Broglie

    Louis V.P.R. de Broglie
    Pubblicò la teoria secondo la quale è possibile considerare le particelle microscopiche come onde di materia, ovvero corpuscoli con proprietà fisiche tipiche delle onde.
  • Werner Heisenberg

    Werner Heisenberg
    Ottenne il Premio Nobel per la Fisica nel 1932 ed è considerato uno dei fondatori della meccanica quantistica.Incontrò Bohr nel 1922,ciò permise lo sviluppo di una fruttuosa collaborazione tra i due. Il suo principio di indeterminazione, introdotto nel 1927, afferma che la misura simultanea di due variabili coniugate, come posizione e quantità di moto oppure energia e tempo, non può essere compiuta senza un'incertezza ineliminabile.