L'Italia del primo dopoguerra fino alla marcia su Roma

Timeline created by GCanalis
In History
  • Partiti e sindacati

    il malcontento sociale si concretizza in scioperi e proteste.
    il sindacato CGDL arriva a un milione di iscritti, il PSI a 200.000. il PSI aveva due componenti, quella di maggioranza sosteneva un programma di rivoluzione socialista, quella di minoranza era riformista. A differenza del partito bolscevico sovietico, il PSI non organizzò mai la rivoluzione, attendendo lo sviluppo dei fatti che la avrebbe dovuta inevitabilmente far accadere
  • La violenza fascista

    i primi obiettivi dei fasci di combattimento furono le associazioni e i giornali dei lavoratori, sui quali lanciarono attacchi attraverso squadre armate e organizzate militarmente
  • Partito Popolare Italiano

    Don Luigi Sturzo fonda il PPI, primo partito di ispirazione cattolica italiano. Il papa Benedetto XV abolisce in non expedit. porta avanti la dottrina sociale cattolica: rispetto della proprietà privata, sviluppo della solidarietà, mediazione dei conflitti tra capitalisti e lavoratori
  • Governo Nitti

    Poco dopo la conferenza di Parigi Orlando si dimette. Viene nominato F.S. Nitti Presidente del Consiglio
  • Orlando alla conferenza di pace di Parigi

    Il presidente del Consiglio Orlando reclama in nome del principio di nazionalità la città di Fiume e la Dalmazia, in aggiunta ai territori promessi nel patto di londra.
    Anche la Iugoslavia rivendica gli stessi territori.
    USA, Francia e Gran Bretagna proposero a Orlando parte dell'Istria, lasciando però Fiume una città indipendente. Orlando non accetta e abbandona la conferenza, contribuendo ad esasperare lo scontento per la "vittoria mutilata"
  • Fasci di combattimento

    Milano. Mussolini fonda un movimento chiamato Fasci di combattimento. i suoi ideali sono repubblicani, nazionalisti e socialisti ed è composto in gran parte da ex combattenti e da giovani della piccola e media borghesia
  • L'impresa fiumana di D'Annunzio

    Gabriele D'Annunzio, poeta e eroe di guerra italiano, con poche migliaia di volontari e ribelli delle forse armate decide di risolvere la questione fiumana con un gesto eversivo: Marciò in armi sulla città e la occupò istituendo una reggenza.
    il governo italiano non intervenne
  • Le elezioni del 1919

    prime elezioni con il sistema proporzionale e suffragio universale maschile. Il partito liberale si presenta con sue liste separate e ottiene il 36% in totale, i PPI il 20%, il primo partito in italia diventa il PSI con il 32%.
    i Fasci di combattimento ebbero meno di 5000 voti e nessun deputato in parlamento
  • occupazione delle fabbriche

    300 stabilimento del triangolo industriale vengono occupati dagli operai, che so costituiscono in consigli sul modello sei soviet.
    il movimento fa capo a Torino, nella rivista "Ordine Nuovo" fondata da Antonio Gramsci e Palmiro Togliatti. mentre CGDL e PSI non appoggiarono gli operai
  • Governo Giolitti

    nominato presidente del consiglio l'ultraottantenne vecchio leone Giovanni Giolitti. non ricorre alla forza e attende che le proteste si esauriscano. il governo diventa mediatore tra operai e proprietari delle fabbriche. si aprirono trattative e gli operai accettano lo sgombero
  • Trattato di Rapallo

    Giolitti risolve la questione fiumana prendendo accordi con la Iugoslavia. Ottiene l'Istria fino alla città di Zara, Fiume è dichiarato città libera sotto la tutela della Società delle Nazioni. Giolitti invia le truppe e libera la città di Fiume dalla Reggenza del Carnaro instaurata da D'Annunzio
  • Palazzo d'Accursio

    Bologna, Palazzo d'Accursio. i fascisti tentano di opporsi all'insediamento di una giunta comunale socialista.ci furono scontri a fuoco in cui i socialisti colpirono una folla di propri sostenitori. da ciò i fascisti scatenarono una serie di ritorsioni in tutta la provincia di Bologna
  • esito delle elezioni del 1921

    blocchi nazionali 265 seggi, PSI 123, PPI 108, PCI 15. Mussolini entra in parlamento insieme a 34 fascisti
  • Nascita del PCI

    nato da una frazione del PSI, rompe con le correnti riformiste per ottenere l'abbattimento violento del potere borghese e la costruzione del sistema dei consigli dei lavoratori. base ristretta e programma rigorosamente leninista
  • Blocchi nazionali

    liste elettorali che coinvolgevano liberali e fascisti per indebolire socialisti e popolari
  • Le elezioni del 1921

    per porre argine alla violenza Giolitti scioglie le camere e indice nuove elezioni
  • Nascita del Partito Nazionale Fascista

    III congresso dei Fasci di combattimento. Mussolini giunge a compromesso con i Ras (capi delle squadre d'azione) e costituisce un partito politico. Parole chiave: mito della nazione, partito milizia, violenza.
  • Congresso del PNF a Napoli

    "noi fascisti non intendiamo andare al potere per la porta di servizio; noi fascisti non intendiamo rinunciare alla formidabile progenitura ideale per un piatto di lenticchie ministeriali".
    Mussolini dà il compito di progettare la marcia su Roma a un quadrumvirato di fascisti
  • i fascisti occupano luoghi strategici

    vengono occupato giornali e palazzi comunali in tutto il Nord Italia senza che la polizia o l'esercito intervenisse
  • la marcia su Roma

    la mattina del 28 ottobre circa 16000 squadristi giunsero in armi alle porte di roma
  • Stato d'assedio?

    la mattina del 28 ottobre, con i fascisti alle porte della città, il presidente Facta porta al re Vittorio Emanuele III il testo del decreto dello stato d'assedio, con cui avrebbero potuto schierare l'esercito contro i fascisti. Il re si rifiuta di firmare. Facta presenta le dimissioni.
  • primo governo mussolini

    convocato dal re, Mussolini è incaricato di formare un governo. le squadre dilagano a Roma. i fascisti trionfano, il re si rallgra per aver evitato una crisi militare, i moderati si illudevano che la legalità costituzionale non fosse stata infranta. Pochi capirono che si avvicinava un cambio di regime
  • Period: to

    Inflazione

    il costo della vita triplicò, determinando il peggioramento delle condizioni di vita dei cittadini italiani
  • Period: to

    Crisi dell'agricoltura

    la produzione agricola diminuì fortemente. I contadini erano impegnati al fronte e furono assenti investimenti statali e i miglioramenti tecnici
  • Period: to

    Crescita dell'industria

    gli investimenti statali nel settore industriale aumentano di 10 volte
  • Period: to

    Scioperi e occupazioni delle terre

    la situazione politica era ingovernabile. nelle città aumentano le proteste per il carovita. cominciano gli SCIOPERI NELLE INDUSTRIE.
    nel lazio e nel mezzogiorno i contadini OCCUPARONO LE TERRE INCOLTE di proprietà dei latifondisti ai primi del 1920 inizia uno sciopero di tutti i dipendenti pubblici
  • Period: to

    Biennio Rosso 1919-1920

    per la prima volta le agitazioni popolari coinvolgono contemporaneamente le campagne, le fabbriche, i servizi pubblici e il ceto medio delle città, facendo temere alla classe dirigente e al padronato l'avvento della rivoluzione bolscevica
  • Period: to

    I fascisti contro i lavoratori

    con l'aumento degli scioperi si espanse anche il movimento fascista. divenne un utile strumento degli agrari che lo finanziarono per sopprimere le rivolte contadine con le squadre d'azione.
  • Period: to

    Spedizioni punitive

    le squadre d'azione distruggono più di 700 sedi di organizzazione proletarie, tra cui sezioni di partito, case del popolo, camere del lavoro, leghe contadine, giornali, tipografie. uccisero 166 persone e ne ferirono più di 1500 (dati forniti fa A. Tasca, Nascita e avvento del fascismo, 1938)
  • Period: to

    il PNF dal 1921 al 1922

    Mussolini abbandona le tendenza repubblicane del fascismo per allargare i consensi al re. le classi padronali gli danno sostegno economico per contrastare gli scioperi dei lavoratori nelle fabbriche e nelle campagne
  • Period: to

    la divisione tra i partiti

    nel PPI si andava affermando una politica disponibile al compromesso con i partiti di destra. il nuovo papa non vedeva negativamente i fascisti. il PCI era contrario a una coalizione antifascista. il PSI ancora alla corrente massimalista, si scinde e nasce il PSU (riformisti guidati da Turati e Matteotti). ma ormai è tardi
  • Period: to

    la debolezza dei governi dopo le elezioni del '21

    presieduti da Bonomi, e poi da Facta i governi di questi pochi anni furono deboli e incapaci di contrastare lo squadrismo. la violenza PNF si intensificava, ma lo Stato non reagiva. Occupazioni di sedi comunali, devastazioni di abitazioni di antifascisti