Dai Cretesi ai Romani

  • 2800 BCE

    Inizio della civiltà Cretese

    Inizio della civiltà Cretese
    Una popolazione proveniente dall'Anatolia che disponeva di conoscenze tecniche avanzate si stabilì nella grande isola di Creta, punto snodale per i commerci.
    Prima fase: (2300-1700)
    Seconda fase: (1700-1450)
    Terza fase: (1450-1200)
  • Period: 1650 BCE to 1580 BCE

    Invasione dei Micenei

    Dal nord della Grecia giunsero gli Achei, che, armati con lunghe lance, grossi scudi e carri da guerra, si stabilirono nella penisola del Peloponneso. Nel 1450 conquistarono l'isola di Creta. Il quadro che emerge dall'analisi delle fonti storiche è quello di una società violenta e bellicosa.
  • Period: 1500 BCE to 1000 BCE

    Italia protostorica.

    Tra il 1500 e il 1000 a.C. giunsero gli Indoeuropei, che si mescolarono ai gruppi locali, formando un mosaico di popoli e di culture. Tra questi importanti sono i Villanoviani (dal villaggio di Villanova, dove vennero trovati i primi reperti). La loro era la cultura più evoluta nei secoli IX e VIII a.C. : bruciavano i morti e ne riponevano le ceneri in urne, erano esperti agricoltori, sapevano estrarre e lavorare il ferro e commerciare.
  • Period: 1300 BCE to 900

    Inizio medioevo ellenico

    Dopo l'arrivo dei Dori, la Grecia sembrò attraversare una lunga fase di silenzio e di ripiegamento su se stessa. Questo periodo è stato definito dagli storici, Medioevo ellenico o ''età oscura'' per la scarsità dei reperti archeologici
  • 1200 BCE

    Declino dei Micenei

    Declino dei Micenei
    Attorno al 1200 a.c. la civiltà Micenea ebbe un brusco declino, sono state fatte diverse ipotesi riguardo le cause: terremoti ed eruzioni vulcaniche; oppure un peggioramento climatico causa di aridità e carestie; oppure l'arrivo di nuovi invasori più aggressivi e violenti.
  • Period: 1200 BCE to 1000

    Prima colonizzazione

    Gli storici hanno definito prima colonizzazione il flusso migratorio causato dall'arrivo dei Dori tra il 1200 e il 1000 a.c. La popolazioni greche colonizzarono l'Egeo e le coste asiatiche, imponendo la propria lingua, le proprie usanze e la propria cultura.
  • 800 BCE

    Seconda colonizzazione.

    Seconda colonizzazione.
    La ricerca di sbocchi commerciali, l' aumento demografico e i contrasti politico-sociali spinsero i Greci verso la seconda colonizzazione (VIII secolo a.C.) che interessò terre vicine (penisola Calcidica) e lontane ( Bosforo, coste del Mar Nero e del Nordafrica, Mediterraneo occidentale). Il più intenso insediamento coloniale fu quello nell' Italia meridionale e in Sicilia (Megàle Hellàs, la Magna Grecia latina).
  • 776 BCE

    Le prime Olimpiadi

    Le prime Olimpiadi
    Dato che rappresentavono una scadenza fondamentale per l'Ellade, le olimpiadi furono impiegate per conteggiare gli anni secondo un criterio comune a tutte le poleis. Ciascuna polis quindi oltre al proprio sistema di datazione, ne usava uno che partiva dal 776 a.c. anno in cui secondo la tradizione si sarebbe svolta la prima olimpiade.
  • 753 BCE

    Nascita di Roma.

    Nascita di Roma.
    Secondo la leggenda Roma sarebbe nata nel 753 a.C. per opera del semidio Romolo, eroe eponimo figlio del dio Marte e della principessa di Alba Longa Rea Silvia, discendente dell' eroe troiano Enea. I ritrovamenti archeologici e gli scavi più recenti testimoniano che intorno al 730 il Palatino venne fortificato: è la conferma che in una data vicinissima a quella ricordata dalla tradizione i villaggi sul colle si erano unificati ed erano abbastanza popolosi da poter erigere una cinta muraria.
  • Period: 753 BCE to 509 BCE

    Roma monarchica.

    Secondo la tradizione furono 7 i sovrani che regnarono a Roma:
    - Romolo, il fondatore, divise i cittadini in Ramnes, Tities e Luceres. Introdusse inoltre la proprietà privata della terra.
    - Numa Pompilio, stabilì il calendario che regolava le feste religiose.
    - Tullo Ostilio, il re guerriero.
    - Anco Marzio, fondò il porto di Ostia.
    - Tarquinio Prisco, fece costruire la cloaca massima.
    - Servio Tullio, istituì la riforma del reclutamento.
    - Tarquinio il Superbo, un vero e proprio tiranno.
  • 750 BCE

    Gli Etruschi.

    Gli Etruschi.
    Anche chiamati Tirreni o Tusci si svilupparono nella zona dell' Etruria (tra il Lazio, la Toscana e l'Umbria). Si sovrapposero alla civiltà Villanoviana. Ad Alalia nel 535 a.C.sconfissero i Greci di Focea e ottennero il controllo degli approdi in Corsica. Con la perdita del controllo di Roma (509 a.C.), iniziò la loro decadenza. Nel 396 a.C. Roma conquistò Veio e nel corso del III secolo a.C. li sconfisse definitivamente.
  • 621 BCE

    Leggi di Dracone.

    Leggi di Dracone.
    Il dèmos riuscì a ottenere un' importante conquista con la prima codificazione di norme scritte realizzata dal legislatore Dracone nel 621 a.C. Sebbene ponessero un limite agli abusi dei giudici nell'interpretazione delle leggi, erano estremamente severe. Inoltre non solo confermavano il principio della schiavitù per debiti, ma ribadivano anche la supremazia degli aristocratici, poichè prevedevano come le altre una diversità di trattamento tra nobili e non nobili.
  • 509 BCE

    La Repubblica aristocratica.

    La Repubblica aristocratica.
    Il passaggio alla Repubblica (dal latino res publica) nel 509 a.C., avvenne con la cacciata dell'ultimo re etrusco, Tarquinio il Superbo. Inizialmente il governo era retto da un solo magistrato, il pretore, poi si passò all'istituzione di 2 consoli. Questi restavano in carica un anno, dopodichè, entravano a far parte del Senato, composto esclusivamente dalle gentes; la plebe era esclusa dalla partecipazione al governo.
  • Period: 500 BCE to 493 BCE

    Guerra tra Romani e Latini.

    Le città latine, preoccupate dalla posizione di preminenza romana, si unirono in una Lega latina, per attaccare la rivale. Nella battaglia decisiva, combattuta al lago Regillo nel 496 a.C., i Romani da soli riuscirono a sconfiggere l' intera coalizione. la guerra si concluse nel 493, con un trattato di alleanza ricordato come "foedus cassianum". Esso sanciva la supremazia di Roma, e stabiliva l' obbligo di aiuto reciproco.
  • Period: 494 BCE to 478 BCE

    Le guerre persiane.

    Prima guerra persiana (494-490 a.C.):
    -rivolta di Mileto (500 a.C.)
    -i Persiani distruggono Mileto (494 a.C.)
    -i Greci sconfiggono i Persiani a Maratona. Seconda guerra persiana (481-478 a.C.):
    -battaglia delle Termopili (480 a.C.).
    -vittoria greca a Salamina (480 a.C.).
  • Period: 494 BCE to 287 BCE

    Le lotte della plebe.

    Per ottenere maggiori poteri, i plebei nel 494 si ritirarono sull' Aventino, dove istituirono i concili e i tribuni della plebe. Questo atto ebbe risultati immediati: conseguirono il diritto di aiuto e di veto, per bloccare sentenze e leggi ingiuste. Ottennero anche leggi scritte, raccolte nelle XII Tavole (451). Nel 342 si impose che almeno un console fosse plebeo e nel 287 i plebisciti votati dalla plebe divennero vincolanti. La plebe cercò inoltre di dare maggiore potere ai comizi tributi.
  • 477 BCE

    Nascita della Lega di Delo.

    Nascita della Lega di Delo.
    Nel 477 a.C. Atene promosse la Lega di Delo, un' alleanza politico-militare che riuniva 200 poleis. Ognuna doveva contribuire ad armare una flotta da guerra per impedire a Persiani e Fenici di mantenere il monopolio dei traffici marittimi.
  • Period: 431 BCE to 404 BCE

    La guerra del Peloponneso.

    Prima fase, archidamica (431-421 a.C.): si concluse con la pace di Nicia (421 a.C.), grazie a cui Atene riuscì a mantenere la propria supremazia.
    Seconda fase, spedizione in Sicilia (415-413 a.C.): la fase intermedia si concluse con l' anniettamento della flotta ateniese a Siracusa (414 a.C.).
    Terza fase, deceleica (413-404 a.C.), gli ateniesi furono sconfitti a Egospotami.
  • 399 BCE

    La morte di Socrate.

    La morte di Socrate.
    Socrate, pur interrogandosi su ciò che era giusto e ciò che era sbagliato, non forniva risposte ma preferiva dimostrare i limiti di tutte quelle tradizionali. "So di non sapere" andava ripetendo a tutti i suoi interlocutori, mettendo in dubbio ogni convinzione. La critica di Socrate coinvolgeva anche i valori della tradizione, e per questo fu accusato di corrompere i giovani predicando l'ateismo. Socrate preferì affrontare la condanna piuttosto che rinunciare ai propri ideali.
  • 390 BCE

    Il sacco di Roma.

    Il sacco di Roma.
    Chiamati Galli dai Romani, a partire dal 1000 a.C. occuparono le isole britanniche, la Francia e gran parte della Boemia. Nel V-IV secolo a.C. si insediarono nell' Italia settentrionale. Nel 390 saccheggiarono Roma, che lasciarono dopo il pagamento di un ingente riscatto. Fu un evento che destò grande scalpore in tutta l'area mediterranea, come dimostrano i commenti di diversi studiosi greci, colpiti dall' impatto con queste bellicose popolazioni venute dal nord.
  • Period: 359 BCE to 336 BCE

    Regno di Filippo II

    Filippo II introdusse lo schieramento a falange e fece munire i soldati di sarisse (lunge lance). Affrontò una Lega Antimacedone creata da Atene e sbaragliò le forze elleniche a Cheronea (338 a.C.). Formò una Lega panellenica a Corinto (337 a.C.) proclamando una pace generale e, iniziò a organizzare una spedizione contro la Persia, ma fu ucciso in una congiura (336 a.C.).
  • Period: 343 BCE to 290 BCE

    Le guerre sannitiche.

    I Sanniti, insediati nell' Appennino centro-meridionale, miravano come i Romani alla conquista della Campania: da qui le tre guerre sannitiche:
    - la prima (dal 343 al 341 a.C.), ebbe per posta l' indipendenza di Capua.
    - la seconda (dal 326 al 304 a.C.), si svolse nel territorio montuoso del Sannio, dove i Romani subirono diverse sconfitte.
    - la terza (dal 298 al 290 a.C.), si concluse con la vittoria romana.
    Lo scontro con la Magna Grecia si concretizzò in una guerra contro Taranto.
  • Period: 336 BCE to 323 BCE

    Regno di Alessandro Magno.

    Nel 335 a.C. espugnò Tebe. Organizzò una spedizione contro la Persia. Dopo aver passato l'Ellesponto, anniettò i Persiani presso il fiume Granico (334 a.C.) e sbaragliò a Isso (333 a.C.) l'esercito di Dario III. Inflisse il colpo definitivo a Dario nel 331 a.C. a Gaugamela. Nel 323 morì prematuramente, dopo aver realizzato il sua sogno : l'integrazione tra Greci e Persiani.
  • Period: 264 BCE to 241 BCE

    La prima guerra punica.

    Il conflitto iniziò con l' intervento di Roma a favore dei Mamertini, controllati da Cartagine. I Romani occuparono la Sicilia occidentale, ma per completare la conquista dell' isola, dovettero cimentarsi nella guerra navale: fecero perciò allestire una flotta con navi dotate di un ponte mobile (o corvo ). La guerra di logoramento che seguì vide prevalere i Romani in Sicilia(241). In seguito i Cartaginesi persero anche il controllo della Sardegna (237) e della Corsica (235).
  • Period: 219 BCE to 202 BCE

    La seconda guerra punica.

    Guidati dalla famiglia dei Barca, i Cartaginesi ampliarono i domini nella penisola iberica. Annibale marciò attraverso Pirenei e Alpi e, giunto in territorio italiano, riportò una serie di vittorie. Arrivato al Lago Trasimeno evitò di attaccare Roma. I Romani affrontarono Annibale a Canne (216), ma subirono una pesante sconfitta. Intanto nella penisola iberica i Romani si erano impadroniti di Cartagena. Publio Cornelio Scipione sconfisse Annibale a Zama, in Africa (202 a.C.).
  • Period: 149 BCE to 146 BCE

    La terza guerra punica.

    A guidare i Romani era sempre Catone, famoso perchè usava concludere ogni suo intervento in Senato con la frase: "Ceterum censeo Carthaginem delenda esse", "Quanto al resto ritengo che Cartagine debba essere distrutta". Usando un pretesto Roma inviò le sue legioni in Africa e dopo 2 anni di assedio e un combattimento disperato, rase al suolo la città rivale. Era il 146 a.C. e a guidare i romani era Publio Cornelio Scipione l' Emiliano.
  • Period: 135 BCE to 71 BCE

    Le rivolte degli schiavi.

    Le condizioni disumane degli schiavi furono all' origine di numerose rivolte. Fra le più importanti gli storici latini ricordano quella che infiammò la Sicilia dal 135 a.C. al 132 a.C. I ribelli erano guidati da Euno. Tra il 73 a.C. e il 71 a.C. si svolse la rivolta dei gladiatori, schiavi costretti a combattere a morte tra loro, guidati da Spartaco. Alla fine furono battuti da un contingente di ben sei legioni, comandate da Marco Licinio Crasso.
  • 133 BCE

    Le riforme sociali.

    Le riforme sociali.
    Tiberio e Gaio Gracco, tribuni della plebe, cercarono di risolvere la questione agraria proponendo riforme democratiche che prevedevano la redistribuzione dei terreni pubblici agli agricoltori indebitati o nullatenenti, ricostruendo così un ceto di proprietari terrieri arruolabili nell' esercito; entrambi però furono uccisi a causa dell' opposizione del Senato. Gaio Mario fece approvare una riforma dell' esercito offrendo anche ai Latini e ai più poveri la possibilità di arruolarsi.
  • Period: 91 BCE to 89 BCE

    La guerra sociale.

    Nel 91 a.C. il tribuno della plebe Marco Livio Druso, propose un progetto che concedeva la cittadinanza agli Italici e nello stesso tempo vantaggi per tutti i gruppi sociali a Roma. La risposta dei cittadini fu talmente violenta che Druso venne ucciso. Tra il 91 a.C. e l' 89 a.C., divampò violenta in Italia la guerra sociale, un conflitto breve ma terribilmente aspro, che si concluse con la concessione della cittadinanza alle varie popolazioni.
  • Period: 88 BCE to 82 BCE

    La guerra civile.

    Nell' 88 a.C. a Roma scoppiò una guerra civile tra i sostenitori di Mario, cioè i popolari e i cavalieri, e quelli di Silla, cioè il Senato. Prevalse Silla che si fece nominare dittatore a tempo indeterminato e tra l' 82 a.C. e il 79 a.C. riprestinò il potere del Senato, ma vietò la rielezione dei consoli per due anni consecutivi e separò gli incarichi di governo da quelli militari.