Nelson Mandela

  • Nascita di Nelson Mandela

    Nasce nel distretto Umtata del Transkei, regione costiera del Sudafrica al tempo parte delle colonie europee in Africa.
  • Studente e attivista

    Studente e attivista
    Viene espulso dall'università di Fort Hare, una delle principali istituzioni per le persone di colore, a causa del suo ruolo in uno sciopero studentesco.
  • La laurea in legge

    Riceve la laurea a Fort Hare, dopo avere completato corsi per corrispondenza tramite l'università del Sudafrica.
  • Adesione all'ANC

    Mandela si iscrive all'African National Congress (Anc) durante l'università a Johannesburg. Inizia la sua attività di militante per i diritti della maggioranza nera.
  • Nasce l'apartheid

    4 giugno 1948 - Il Partito nazionale, dominato dagli afrikaners bianchi di discendenza olandese, sale al potere e inizia a imporre l'apartheid, un sistema di completa segregazione razziale. Il partito restò al potere ininterrottamente per 46 anni.
  • Apre uno studio legale con O. Tambo

    Mandela è a capo della 'Defiance campaign', la campagna di ribellione, incoraggiando le persone a rompere le leggi di separazione razziale. Condannato, Mandela non può partecipare ad assembramenti né lasciare Johannesburg. Passa l'esame per diventare avvocato e, insieme con Oliver Tambo, fonda il primo studio di avvocati di colore del Sudafrica.
  • Processo per tradimento

    5 dicembre 1956 - Mandela è tra i 156 leader della resistenza: arrestato, è accusato di alto tradimento.
  • Secondo matrimonio

    Sposa l'assistente sociale Winnie Nomzamo Madikizela dopo avere divorziato da Evelyn Mase, la sua prima moglie.
  • Nuovo processo per Mandela

    Giugno 1961 - Mandela inizia l'organizzazione della lotta armata contro l'apartheid Umkhonto we Sizwe (Lancia delle Nazioni). Viaggia in Africa e in Europa a studiare le tecniche di guerriglia.
    Viene arrestato con l'accusa di aver incitato i lavoratori allo sciopero e di aver lasciato il paese senza documenti di viaggio validi. Mandela si difende da solo al processo.
  • Condanna all'ergastolo

    Condanna all'ergastolo
    Mandela e altri sei imputati sono condannati all'ergastolo, da scontare nel noto carcere di Robben Island.
  • Libertà se rinuncia alla lotta

    Libertà se rinuncia alla lotta
    Rifiuta l'offerta del governo di essere rilasciato a condizione che accetti una sorta di esilio nella regione natale del Transkei.
  • Parla la figlia Zindzi

    Parla la figlia Zindzi
    Il governo offre di nuovo la libertà a Mandela, a patto che rinunci alla violenza. Nel suo secco rifiuto, letto in una manifestazione da sua figlia Zindzi, Mandela afferma che tocca al governo l'onere di rinunciare alla violenza, di porre fine all'apartheid e di negoziare.
  • Incontro con K. Coetsee

    Incontro con K. Coetsee
    Dopo la visita del ministro della Giustizia Kobie Coetsee, segno di un nuovo corso politico e diplomatico che culmina il 9 dicembre del 1988: Mandela viene trasferito in una prigione sulla terra ferma, a Città del Capo, in cui le condizioni detentive sono migliori che a Robben Island.
  • Incontro con P.W. Botha.

    Incontro con P.W. Botha.
    Mandela incontra il presidente P.W. Botha.
  • Incontro con F.W. de Klerk

    Incontro con F.W. de Klerk
    Mandela incontra il successore di Botha, F.W. de Klerk.
  • Liberazione

    Liberazione
    Nel febbraio 1990 De Klerk annuncia che Mandela verrà rilasciato. Quando Mandela esce di prigione, mano nella mano con la moglie Winnie, si trova di fronte una folla festante.
  • Il Nobel per la pace

    Il Nobel per la pace
    Mandela e de Klerk ricevono insieme il premio Nobel per la Pace.
  • Mandela presidente.

    Mandela presidente.
    Mandela giura come primo presidente di colore del Sudafrica, dopo la vittoria dell'Anc alle prime elezioni del Paese a cui partecipano tutte le etnie. Ha ottenuto il 62,2% dei voti.
  • Nuovo matrimonio

    Nuovo matrimonio
    Nel giorno del suo 80esimo compleanno, Mandela sposa l'ex first lady del Mozambico Graca Machel.
  • Termina il mandato presidenziale

    Termina il mandato presidenziale
    Dopo un solo mandato presidenziale, Mandela si ritira dalla vita politica, evento raro per un capo di Stato africano, ma continua a essere attivo in cause a favore della pace nel mondo, a sostegno dei bambini e contro l'Aids.
  • Problemi di salute

    Problemi di salute
    Gli viene diagnosticato un tumore alla prostata
  • Ritiro a vita privata

    Ritiro a vita privata
    Mandela annuncia il ritiro dalla vita pubblica.
  • Ai mondiali del 2010

    Ai mondiali del 2010
    Aello stadio Soccer City di Johannesburg, Mandela saluta la folla prima della finale del mondiale di calcio 2010.
  • Con Michelle Obama

    Con Michelle Obama
    Mandela incontra nella sua casa Michelle Obama, le sue figlie e altri membri della famiglia presidenziale Usa.
  • Seri problemi di salute

    Seri problemi di salute
    Mandela trascorre quasi tre settimane in ospedale, per un'infezione polmonare e per una rimozione di calcoli biliari.
  • Visita di Zuma

    Visita di Zuma
    Visita del presidente Jacob Zuma e altri leader del'Anc nella casa di Mandela a Johannesburg. Mandela è silenzioso e inerte, anche quando Zuma cerca di prendergli la mano.
  • Gravi condizioni di salute

    Gravi condizioni di salute
    Mandela è ancora ricoverato in ospedale per un'infezione polmonare ricorrente. Le sue condizioni vengono descritte come serie ma stabili.
  • Morte di Nelson Mandela

    Morte di Nelson Mandela
    Nelson Mandela è morto il nella sua casa di Johannesburg all'età di 95 anni; a darne per primo l'annuncio è stato il presidente del Sudafrica, Jacob Zuma, in diretta televisiva