Robert Capa: il mondo attraverso l'otturatore

  • nascita di Robert Capa

    Citazioni su Robert Capa Robert Capa, pseudonimo di Endre Ernő Friedmann, nasce a Budapest (Ungheria) da una famiglia ebrea
  • esilio

    dopo essere stato arrestato e schedato dalla polizia politica ungherese per aver frequentato ambienti culturali filomarxisti e sospettato di attività antigovernativa, è costretto a lasciare l'Ungheria in una sola notte
  • soggiorno a Berlino

    a Berlino si iscrivealla Deutsche Hochschule für Politik (la facoltà di Scienze Politiche) dove segue un corso di giornalismo. Dopo pochi mesi i sussidi della famiglia non arrivano più ed è costretto a trovarsi un lavoro. Lo aiuta un conoscente ungherese. Inizierà a lavorare come fattorino e aiutante presso la Dephot (Deutsche Photodienst), la più importante agenzia fotografica tedesca dell’epoca; qui gli viene assegnato il suo primo lavoro in ambito fotografico
  • scatti di Lev Trockij, Copenhagen

    scatti di Lev Trockij, Copenhagen
    la sera, Trockij doveva parlare allo stadio di Copenhagen sul tema "Significato della Rivoluzione russa", temendo un attentato da parte degli stalinisti, Trockij fu scortato fino allo stadio da 200 poliziotti, sucessivamente fu vietato l'accesso allo stadio ai fotografi; Robert, con la sua Leica in tasca, approfittò del passaggio di alcuni operai che stavano trasportando dei tubi all'interno dello stadio, seguendoli e riuscendo cosi a realizzare alcuni scatti assai evocativi del politico
  • soggiorno a Parigi

    Adolf Hitler si impadronisce del potere in Germania. L’incendio del Reichstag è un segnale fin troppo chiaro per il giovane Endre che si trasferisce a Vienna, poi di nuovo in Ungheria per un’estate, prima di trasferirsi a Parigi, seguendo il suo istinto errabondo ed inquieto
  • incontro con Gerda Taro e altri fotografi

    incontro con Gerda Taro e altri fotografi
    a Parigi vive a Montparnasse dove abita l’intellighenzia di esuli europei in fuga dal nazifascismo, conosce i fotografi André Kertész e Henri Cartier-Bresson. Qui conosce Gerda Pohorylles, profuga tedesca che ha assunto il nome di Gerda Taro. Gerda è forse l’unico vero amore della sua vita; Gerda è pratica del mestiere di fotografo
  • elezione del Fronte Popolare

    elezione del Fronte Popolare
    fotografa i tumulti (marce e parate politiche) di Parigi nell’ambito delle elezioni della coalizione governativa di sinistra nota come Fronte Popolare, inizia a firmare le sue foto con il nome di Robert Capa
  • inizio guerra civile spagnola

    inizio guerra civile spagnola
    [ Guerra civile spagnola](http://it.wikipedia.org/wiki/Guerra_civile_spagnola) parte per la Spagna con Gerda dove è scoppiata la guerra civile
  • fotografa la morte di un miliziano lealista (repubblicano) spagnolo

    fotografa la morte di un miliziano lealista (repubblicano) spagnolo
    realizza la foto che gli da la celebrità, ma contemporaneamente è la più controversa: fotografa la morte di un miliziano lealista (repubblicano) spagnolo nei pressi di Cerro Muriano (fronte di Cordova). Capa seppe cogliere l’attimo oppure fu una foto costruita? Da anni se ne discute. La foto venne pubblicata prima dal settimale francese “Vu” e poi da “Life” dando l’esatto senso di quanto stava accadendo in Spagna e preannunciando quando sarebbe potuto accadere in Europa negli anni successivi
  • morte di Gerda

    morte di Gerda
    [ Gerda Taro](http://it.wikipedia.org/wiki/Gerda_Taro) Gerda Taro perde la vita in un banale incidente durante la battaglia di Brunete ad ovest di Madrid. Capa è a Parigi in quel periodo mentre Gerda muore schiacciata da un carro armato spagnolo, nella confusione della ritirata
  • guerra cino-giapponese e "Picture Post"

    guerra cino-giapponese e "Picture Post"
    [ Guerra cino-giapponese](http://it.wikipedia.org/wiki/Seconda_guerra_sino-giapponese) fotografa la guerra cino-giapponese: si reca in Cina con cineasta Joris Ivens per fotografare la resistenza cinese all’invasione giapponese.
    Il “Picture Post”, rotocalco inglese, pubblica un suo servizio con 26 immagini della battaglia di Ebro e non solo della guerra civile spagnola e lo definisce «il più grande fotografo di guerra del mondo»
  • "Life" in Messico

    "Life" in Messico
    lavora per la rivista “Life” in Messico documentando la campagna elettorale e le elezioni presidenziali
  • ritorna in Spagna e soggiorno a NY

    torna in Spagna dove è testimone della fine della guerra, copre la caduta di Barcellona e fotografa i soldati lealisti sconfitti ed esiliati nei campi d’internamento in Francia. Quando le truppe tedesche invadono la Francia decide di emigrare di nuovo. Si trasferisce negli Stati Uniti, dove sono già emigrati da tempo il fratello Cornell e la madre, ormai vedova
  • Seconda guerra mondiale in Gran Bretagna con "Life"

    Seconda guerra mondiale in Gran Bretagna con "Life"
    [ Seconda guerra mondiale](http://it.wikipedia.org/wiki/Seconda_guerra_mondiale) ritorna in Europa su una nave mercantile che trasporta aerei americani in Inghilterra. Realizza servizi fotografici sulle attività belliche degli Alleati in Gran Bretagna come inviato di "Life"
  • reportage dello sbarco americano in Sicilia

    reportage dello sbarco americano in Sicilia
    [ Operazione Husky](http://it.wikipedia.org/wiki/Operazione_Husky) riprende un contadino siciliano nei pressi di Troina indicare ad un ufficiale americano la direzione presa dai tedeschi
  • altro scatto significativo a Troina

    altro scatto significativo a Troina
    Capa fotografa a Troina un uomo che tiene in braccio una bambina con la gamba fasciata
  • riprende due militari a Maiori

    riprende due militari a Maiori
    fotografa due militari sistemati in un ospedale di fortuna montato in una chiesa
  • reportage in Nord Africa, Italia, Francia e Germania

    documenta le vittorie alleate in Nord Africa, in Italia (dallo sbarco in Sicilia a quello di Anzio) compresa la liberazione di Napoli, in Francia fin dallo sbarco in Normandia e in Germania
  • Omaha Beach, Normandia

    Omaha Beach, Normandia
    scatta 120 fotografie, ma il tecnico di laboratorio sbaglia, ne accellera il fissaggio e ne rimangono solo 20. A causa del cattivo sviluppo, le foto sembrano tutte leggermente sfocate (Slightly Out of Focus), come diranno i critici fotografici inglesi che non ne conoscono la storia. Ironicamente, Capa, intitolerà proprio "Leggermente sfocate", il libro con le foto di quel giorno. Le immagini comunque conservano tutta la loro drammaticità e riportano l’orrore tutto della guerra
  • reportage dell’occupazione di Lipsia, Norimberga e Berlino

    si paracaduta con le truppe americane in Germania e documenta l’occupazione di Lipsia, Norimberga e Berlino
  • reportage a Omaha Beach

    reportage a Omaha Beach
    riprende lo sbarco delle truppe americane in Normandia. Tutti i negativi delle foto scattate in quei giorni, tranne 11 (che risultarono poi mossi), andarono distrutti a causa dell'eccesso di zelo di un addetto della camera oscura dell'ufficio londinese di Time Inc. Quando "Life" pubblicò le foto, una didascalia piuttosto insincera spiegava che "la straordinaria emozione di quel momento fece si che il fotografo muovesse la macchina fotografica e scattasse immagini sfuocate"
  • scatti di civili alla fine della Seconda guerra mondiale

    scatti di civili alla fine della Seconda guerra mondiale
    Capa riprende a Pont d'Abbè in Bretagna (Francia) dei civili che fanno ritorno a casa
  • Ingrid Bergman

    Ingrid Bergman
    [ Ingrid Bergman](http://it.wikipedia.org/wiki/Ingrid_Bergman) conosce Ingrid Bergman ed inizia una storia d’amore che dura due anni
  • ritorno in America

    ritorna in America e diviene cittadino americano. Trascorre molti mesi ad Hollywood cercando di trasformare le sue memorie di guerra in una sceneggiatura per il cinema, ma è tutto inutile, dopo poco si rende conto che il mondo del cinema non fa per lui
  • nascita della Magnum Photos

    nascita della Magnum Photos
    [ Profilo e portfolio di Capa sul sito Magnum Photos](http://www.magnumphotos.com/C.aspx?ERID=24KL535353&VF=MAGO31_10_VForm&VP3=CMS3) fonda la Magnum Photos insieme ad Henri Cartier Bresson, David Seymour, George Rodger e William Vandivert (che si ritira solo dopo alcuni mesi). L’agenzia ha sede a Parigi e a New York
  • Period: to

    presidenza Magnum Photos

    ricopre il ruolo di presidente della Magnum Photos, opera principalmente nella sede di Parigi. Si impegna per la sua diffusione nel mondoe ricerca e promuove giovani fotografi
  • viaggio in Israele

    visita e fotografa il nascente stato di Israele
  • Period: to

    viaggi in Israele

    compie diversi viaggi in Israele, dove documenta la nascita del nuovo stato, il primo conflitto arabo-israeliano e i massicci sbarchi di immigrati nel porto di Haifa
  • viaggio in Israele con Irwin Shaw

    viaggio in Israele con Irwin Shaw
    [ Irwin Shaw](http://it.wikipedia.org/wiki/Irwin_Shaw) ritorna in Israele con lo scrittore Irwin Shaw, realizza servizi sulle dichiarazioni d’indipendenza e sulla guerra Israele-Palestinese, poi sull’arrivo dei profughi
  • ultimo soggiorno negli Stati Uniti

    si trova negli Stati Uniti durante la caccia alle streghe del maccartismo. Tornano le sue simpatie comuniste negli Stati Uniti e per alcuni mesi gli viene ritirato il passaporto
  • morte di Robert Capa

    morte di Robert Capa
    accompagna una missione militare francese da Namdinh al delta del Fiume Rosso (in Giappone, dove per incarico di "Life" si era trasferito ad Hanoi per fotografare la guerra dei francesi in Indocina). Durante una sosta del convoglio, presso Thai-Bihn, accompagna un gruppo di militari in perlustrazione, calpesta una mina anti-uomo e muore dilaniato.
    Capa sarà seppellito con onori civili e militari