LA II GUERRA MONDIALE (1943-1945)

Timeline created by spagni
In History
  • SBARCO DEGLI ALLEATI IN SICILIA

    SBARCO DEGLI ALLEATI IN SICILIA
    Inizia l'Operazione Husky: gli Alleati anglo-americani sbarcano sulle coste meridionali della Sicilia, tra Licata e Siracusa. Il controllo dell'isola viene concluso entro il 17 agosto.
  • BOMBARDAMENTI ALLEATI SULL'ITALIA

    BOMBARDAMENTI ALLEATI SULL'ITALIA
    Viene bombardato il quartiere di San Lorenzo a Roma da parte degli Alleati.Molte altre città italiane, durante la risalita della penisola da parte delle truppe alleate, verranno sottoposte a massicci bombardamenti.
  • MUSSOLINI DESTITUITO DAL GRAN CONSIGLIO

    Nella notte al Gran Consiglio del fascismo viene votato l’Ordine del Giorno presentato da Dino Grandi: Mussolini deve rimettere al re il comando delle forze armate.
  • LE DIMISSIONI DI MUSSOLINI E IL GOVERNO BADOGLIO

    LE DIMISSIONI DI MUSSOLINI E IL GOVERNO BADOGLIO
    Vittorio Emanuele III destituisce Mussolini e lo fa arrestare. Mussolini è imprigionato sul Gran Sasso. Il maresciallo Pietro Badoglio, nominato capo del Governo, forma un governo di "tecnici" senza rappresentanti dell'opposizione antifascista. Comincia così il cosiddetto "Governo dei Quarantacinque giorni". Le manifestazioni antifasciste nel paese vengono represse: il bilancio parla di 83 morti e 516 feriti. Si avviano trattative segrete con gli Alleati (Lisbona, 3 agosto).
  • NASCITA DEL C.L.N.

    Viene sciolto il PNF e abolito il Tribunale Speciale. A Roma si costituisce in clandestinità il Comitato di Liberazione Nazionale (CLN) formato dai rappresentanti dei partiti antifascisti (Democrazia Cristiana, Partito Comunista, Partito d'Azione, Partito Liberale, Partito Socialista e Democrazia del Lavoro) sotto la presidenza di Ivanoe Bonomi.
    La Wehrmacht rafforza le sue truppe in Italia.
  • ARMISTIZIO CON GLI ALLEATI

    ARMISTIZIO CON GLI ALLEATI
    Badoglio annuncia alla radio l’armistizio con Gran Bretagna e USA. L’esercito, colto impreparato, è allo sbando, i tedeschi nei giorni successivi, nel quadro dell’Operazione Alarico, catturano e disarmano 600.000 soldati italiani, che in gran parte verranno inviati nei campi di concentramento in Germania.
  • IL GOVERNO DI BRINDISI

    Sbarco Alleato a Salerno e Taranto. Vittorio Emanuele III e Badoglio lasciano Roma per rifugiarsi a Brindisi, proclamata nuova sede del governo. Le armate cominciano a risalire la penisola, gli statunitensi sul versante tirrenico e i britannici su quello adriatico.
  • LIBERAZIONE DI MUSSOLINI

    LIBERAZIONE DI MUSSOLINI
    Le SS liberano Mussolini dalla prigione di Campo Imperatore (Gran Sasso) e lo conducono in Germania.
  • REPUBBLICA DI SALO'

    REPUBBLICA DI SALO'
    Mussolini rientra in Italia e e assume le funzioni di Capo dello Stato della Repubblica Sociale Italiana (RSI). Sede del nuovo governo fascista è Salò. La R.S.I. riconferma l'alleanza con la Germania. L'Italia risulta quindi divisa in due parti:da una parte i territori della R.S.I. e quelli sottoposti al controllo militare tedesco,dall'altra il Regno del Sud con i Savoia alleati con USA e Gran Bretagna.
  • LA LINEA GUSTAV

    LA LINEA GUSTAV
    Nell’Italia meridionale l’esercito tedesco, si attesta lungo l’asse dei fiumi Garigliano sul Tirreno e Sangro sull’Adriatico, la cosiddetta "Linea Gustav". L'avanzata degli Alleati si ferma.
  • LO SBARCO DI ANZIO

    la VI Armata USA comandata dal generale Lucas, sbarca ad Anzio (Operazione Shingle), alle spalle del fronte tedesco, ma lo sbarco non ebbe un esito positivo dal punto di vista strategico e la pronta reazione della XIV Armata tedesca del generale von Mackensen inchioda per mesi i 50.000 marines.
  • LIBERAZIONE DI ROMA

    LIBERAZIONE DI ROMA
    Roma è liberata dalle forze della V Armata USA.
  • SBARCO IN NORMANDIA

    SBARCO IN NORMANDIA
    sbarco alleato in Normandia (Operazione Overlord), in breve le forze alleate, al comando del gen. Eisenhover liberano Cherbourg (27 giugno) e Caen (30 luglio) e penetrano il "Vallo Atlantico" la linea di difesa del territorio tedesco. In agosto Parigi è libera
  • LA RESISTENZA MIRA ALLA CREAZIONE DI TERRITORI LIBERI

    il CVL emana una direttiva per pianificare un’offensiva di grande rilievo strategico. Il CLV mira all’occupazione di paesi e vallate da cui portare attacchi ai tedeschi e ai fascisti, mobilitando la popolazione a sostegno della guerriglia. Tra giugno e settembre le formazioni partigiane liberano molte zone nel nord Italia.Nelle Langhe, nella Carnia, nel Monferrato, nella Valdossola, si costituiscono vere e proprie giunte comunali, legittimate dal popolo,
  • LA LINEA GOTICA

    LA LINEA GOTICA
    Gli Alleati risalgono la penisola, poi si fermano sulla "Linea Gotica"; le formazioni partigiane che operano a ridosso del fronte compiono numerose azioni con attacchi a sorpresa ai capisaldi tedeschi.
  • IL PROCLAMA DI ALEXANDER

    dopo mesi in cui l’iniziativa alleata in Italia ha perso progressivamente d’intensità il fronte alleato si attesta sulla "Linea Gotica". Con il "Proclama Alexander" il comandante in capo delle truppe alleate nel Mediterraneo, feldmaresciallo Harold Alexander, annuncia la conclusione della campagna estiva contro la "Linea Gotica" ed invita gli aderenti alla resistenza armata a sospendere le azioni su vasta scala e attestarsi su posizioni difensive. Il contraccolpo militare e psicologico del procl
  • L'AVANZATA RUSSA

    L'AVANZATA RUSSA
    L'URSS, che aveva iniziato a ricacciare indietro i Tedeschi dopo la battaglia di Stalingrado del 1943, occupano tutti i territori a est della Germania; il 27 gennaio 1945 liberano il Lager di Auschwitz.
  • LA CONFERENZA DI YALTA

    LA CONFERENZA DI YALTA
    Conferenza di Yalta. Stalin, Churchill e Roosevelt stabiliscono la strategia per sconfiggere definitivamente la Germania e la successiva suddivisione dell'Europa in sfere d’influenza.
  • GLI ALLEATI SUPERANO LA LINEA GOTICA

    Mentre i partigiani di Tito in Yugoslavia respingono i Tedeschi e Belgio e Olanda sono liberate, gli Alleati danno il via all'offensiva finale verso la Val Padana; il 21 aprile Bologna è libera.
  • LA LIBERAZIONE

    LA LIBERAZIONE
    Dopo numerose insurrezioni organizzate dalla Resistenza, anche senza rispettare le direttive degli Alleati, il CLN proclama l'insurrezione generale dell'Italia settentrionale. I tedeschi sono inritirata, ma ancora ci sono scontria fuoco coni partigiani. A Milano vengono occupate le fabbriche e i partigiani dalle montagne confluiscono nella città. L'Italia è libera dall'occupazione nazi-fascista.
  • LEFORZE ALLEATE SI INCONTRANO SUL FIUME ELBA

    LEFORZE ALLEATE SI INCONTRANO SUL FIUME ELBA
    Gli eserciti si ricongiungono sul fiume Elba; l?europa è libera.
  • UCCISIONE DI MUSSOLINI

    Mentre tentava la fuga in Svizzera, Mussolini viene fermato e ucciso.
  • LE TRUPPE SOVIETICHE ENTRANO A BERLINO

    Le truppe sovietiche entrano a Berlino; per non cadere in mano ai suoi avversai, Hitler si suicida.
  • LA BOMBA ATOMICA

    LA BOMBA ATOMICA
    Per indurre alla resa il Giappone, viene sganciata dagli USA su Hiroshima la bomba atomica; tre giorni dopo verrà sganciata su Nagasaki.
  • LA FINE DELLA GUERRA

    LA FINE DELLA GUERRA
    Il Giappone si arrende. La guerra è finita.
  • Period: to

    IL CONTESTO STORICO DELLA RESISTENZA