Socialismo

  • Period: to

    Vita di Karl Marx

  • Period: to

    Cartismo

    E' un movimento politico-sociale britannico, il cui nome è preso dalla People's Charter, Carta del popolo. I firmatari chiesero al Parlamento il suffragio universale maschile, il diritto al lavoro e l'abolizione dell'obbligo di possedere una certa proprietà tra i criteri per entrare a far parte del parlamento. Le petizioni furono sospese dal parlamento, e questo provocò manifestazioni che sfociarono anche in violenza.
  • Proudhon: "Che cos'è la proprietà?"

    Proudhon: "Che cos'è la proprietà?"
    Contrastando l'idea della proprietà come diritto civile o naturale, l'anarchico Pierre Joseph Proudhon la intendeva come l'appropriarsi delle ricchezze prodotte dal lavoro operaio nelle mani dei detentori del capitale. Proponeva di conseguenza la realizzazione di una società di "anarchia positiva" e non basata sulla gerarchia, il cui baricentro avrebbero dovuto essere le federazioni lavorative autogestite dai lavoratori.
  • Marx/Engles: Manifesto del Partito Comunista

    Marx/Engles: Manifesto del Partito Comunista
    In quel periodo Marx ed Engels erano le personalità di spicco della Lega Comunista di Londra e questo libro esprimono il loro progetto politico: Gli autori dichiarano di difendere l'interesse del proletariato come classe internazionale, definendo il loro come un socialismo d'azione, contrapposto ai molti socialismi utopici. Affermano come la rivoluzione si attuerà con l'accentramento di tutti i mezzi di produzione nelle mani proletarie, con la conseguente abolizione della proprietà privata.
  • Period: to

    Vita di Vladimir Lenin

  • Period: to

    Vita di Iosif Stalin

  • Bernstein: "I presupposti del socialismo e i compiti della socialdemocrazia"

    Bernstein: "I presupposti del socialismo e i compiti della socialdemocrazia"
    Nel suo testo,di visione revisionista, Eduard Bernstein sollevava obiezioni al sistema marxiano. In particolare notava che dopo le crisi economiche del 1873, non si erano verificati, nel sistema capitalistico, il crollo e la rovina teorizzati da Marx. Al contrario il capitalismo e il ilbero mercato prosperavano. Bernstein trovava irrealizzabile la rivoluzione proletaria, da sostituire con una serie di riforme sociali e politiche, intese come tappe graduali per la formazione della democrazia.
  • Period: to

    Rivoluzione Russa

    Nata dalle numerose (e violentemente represse) proteste per il carovita e le perdite in guerra, la Rivoluzione Russa si porrà come movente la formazione di una società di uomini liberi, uguali e priva dello sfruttamento del lavoro. Guidata dalla corrente bolscevica di Lenin, la rivoluzione affermava una democrazia dei lavoratori, oltre che l'uscita dalla guerra, vista come un mezzo di arricchimento borghese. La Rivoluzione segnerà la caduta dello zarismo e la nascita della Repubblica dei Soviet.
  • Pubblicazione delle Tesi di Aprile

    Pubblicazione delle Tesi di Aprile
    Nel suo testo,Lenin dichiarava la rottura con il governo provvisorio, poichè, al contrario di quanto promesso, avevano continuato la guerra e non avevano fatto nulla per aiutare le masse affamate, spesso reprimendole, tra l'altro. Lenin, di conseguenza, affermava la presa del potere dei Soviet (le associazioni operaie russe), poichè seguiva la teoria marxista della presa di potere proletaria sulla classe borghese e sullo stato.
  • Period: to

    Guerra Civile Russa

    Vide da un lato le Armate Rosse Bolsceviche e dall'altro le Armate Bianche, miste tra socialrivoluzionari, fedeli al Governo Provvisorio ed ex nobili, e i movimenti dei paesi dell'Est Europa che chiedevano l'indipendenza. Gli alleati, specie USA, UK, Francia, spaventati da una diffusione della rivoluzione, supportarono militarmente ed economicamente i Bianchi. I Rossi vinsero perchè, ad esempio, prendendo con la forza il cibo dalle campagne e controllando le ferrovie, erano meglio forniti.
  • Terrore Rosso

    Terrore Rosso
    Il Terrore Rosso fu una campagna di arresti di massa, deportazioni ed esecuzioni adottata dalla leadership bolscevica di Lenin, e indirizzata ai controrivoluzionari durante la Guerra civile russa, oltre che ai Nemici di Classe quali nobiltà e piccoli borghesi. L'espressione venne annunciata dopo un fallito attentato alla vita di Lenin il 30 Agosto e in seguito all'assassinio del capo della polizia Urickij. I Bolscevichi giustificavano la campagna in nome della causa originale socialista.
  • Period: to

    Unione Sovietica

    Unione di 15 stati socialistia partito unico, e nata dopo la caduta dell'impero Russo, venne costituita con il fine di espandere il socialismo negli stati vicini. Durante la Guerra Civile, l'Armata Rossa assunse il controllo delle forze fedeli (ad essa) nei paesi limitrofi. La Costituzione stabiliva una dittatura degli operai e dei contadini, vietando la proprietà privata, e riconosceva nel Partito Comunista Sovietico l'unica guida del popolo.
  • Period: to

    Stalinismo

    L'obiettivo di Stalin era di trasformare la Russia agraria arretrata in una superpotenza industriale. Stalin diede il via alla collettivizzazione forzata delle terre, che venivano mutate in fattorie cooperative, forzate a dare il loro surplus allo stato, spesso arrestando i proprietari terrieri. Per questo ci furono carestie. Come già Lenin, Stalin puniva gli oppositori politici con la morte o spedendoli nei campi di lavoro forzato, dove lavoravano alla costruzione di ferrovie e miniere.
  • Period: to

    Blocco Orientale

    Avendo subito 20 milioni di morti durante la WW2, Stalin discusse, a Jalta e a Potsdam, di istituire una zona di stati satellite, in modo da proteggere il paese da attacchi militari futuri (Ungheria, Cecoslovacchia, Albania, Est Germania, Polonia, Romania, Bulgaria). Dal punto di vista ideologico la Russia intendeva istituire governi comunisti negli stati satelliti, di conseguenza costituì un'area dove esercitare la propria influenza politica ed economica con la forza militare.
  • Fondazione della Repubblica Popolare Cinese (che esiste ancora adesso)

    Fondazione della Repubblica Popolare Cinese (che esiste ancora adesso)
    Dopo un'iniziale alleanza con il Partito Nazionalista durante la guerra contro il Giappone, Mao Zedong (capo Partito Comunista) propose di formare un governo di coalizione con i nazionalisti, ma l'impossibilità del compromesso si tradusse in scontri armati. I comunisti li sconfissero nella battaglia di Liaohsi (1948). Il comunismo cinese era di tipo rurale, perchè si rivolgeva alla grande maggioranza contadina piuttosto che ai proletari, infatti, insediati, redistribuirono le terre ai contadini.
  • Maccartismo

    Maccartismo
    E' un atteggiamento politico, diffuso negli USA di fine anni '40, di anticomunismo assoluto e che si concreta in una vera e propria persecuzione e vigilanza di uomini e istituzioni dichiarati antiamericani. Nonostante troviamo l'anticomunismo anche in periodi precedenti (Red Scare, Dottrina Truman), il Maccartismo fu forse il più esasperato. Nacque nel Paese un pesante clima di isteria e sospetto che finì per colpire non solo i comunisti, ma anche molte personalità genericamente progressiste.
  • Fondazione della Repubblica Socialista di Cuba (che esiste ancora oggi)

    Fondazione della Repubblica Socialista di Cuba (che esiste ancora oggi)
    Gli antefatti si ricollegano al clima di violenza imposto da Batista dopo il colpo di stato che lo aveva riportato al potere nel 1952. La dittatura portò al formarsi di un'opposizione di comunisti e intellettuali, tra cui un democratico Fidel Castro. Castro si rese conto che occorreva ampliare le basi sociali della rivoluzione, facendo leva sulle masse dei contadini. Il consenso crebbe, ponendo così il presupposto della vittoria. Nel gennaio 1959 L’Avana insorse e Batista si diede alla fuga.
  • Period: to

    Cuba: Governo di Fidel Castro

    Castro inizialmente si proclamò "un socialista, un marxista e un leninista". Da marxista, Castro cercò di trasformare Cuba da uno stato capitalista dominato dall'imperialismo straniero a una società socialista e, infine, ad una società comunista. Il suo governo si può definire di tipo individuale e nazionalista. Preso il potere, Castro avviò riforme atte a stroncare il dominio delle oligarchie interne, come una redistribuzione delle terre, e a porre su basi nuove i rapporti con gli Stati Uniti.
  • Invasione della Baia dei Porci

    Invasione della Baia dei Porci
    Fu il fallito tentativo da parte di esuli cubani addestrati dalla CIA, di rovesciare il governo di Castro. Tra i motivi politici, Castro rappresentava un'estensione dell'influenza sovietica e avrebbe potuto promuovere rivoluzioni in America Latina, il che si scontrava con il "Containment" degli US. L'obiettivo era di causare una sollevazione dall'interno, così che i cittadini stessi rovesciassero Castro. Fallì perchè, ad esempio, i cubani avevano saputo fin da subito, e si prepararono al meglio
  • Primavera di Praga

    Primavera di Praga
    Le riforme della Primavera di Praga furono un tentativo del leader cecoslovacco Alexander Dubcek, di inaugurare un processo di rinnovamento e di democratizzazione, riconoscendo le libertà di stampa e di sciopero, ad esempio. La dirigenza sovietica dapprima usò tutti i mezzi diplomatici possibili per fermare o limitare le riforme portate avanti dal governo cecoslovacco, poi, vista l'inutilità di questi tentativi, optò per l'azione militare, invadendo Praga il 20 ottobre.
  • Salvador Allende è eletto Presidente del Cile

    Salvador Allende è eletto Presidente del Cile
    Eletto presidente, Allende dichiarò la sua intenzione di promuovere la cosiddetta via cilena al socialismo, un tentativo di riformare lo Stato cileno attraverso mutamenti radicali nel campo sociale, economico e di politica internazionale. Avviò la nazionalizzazione delle banche e delle miniere, di cui molte di controllo degli USA. Strinse anche rapporti diplomatici con Cuba e altri stati socialisti, mettendosi contro gli stessi USA, che sospendendo i crediti, contribuirono in parte alla crisi.
  • Colpo di stato contro Salvador Allende

    Colpo di stato contro Salvador Allende
    Le riforme agrarie condussero ad un' opposizione da parte dei proprietari terrieri, della destra del Partito Nazionale e dei Cristiano Democratici. Allende dovette affrontare il fenomeno del terrorismo delle fazioni estreme, mentre la situazione economica si aggravò in seguito a un'ondata di scioperi. Alla Camera lo accusarono di voler stabilire totalitarismo, e si appellarono ai militari: l'11/9 il Palazzo fu circondato e assediato dall'esercito: pur di non arrendersi, Allende si tolse la vita.
  • Period: to

    Mandato di Mikhail Gorbachev

    Ultimo segretario dell'URSS, Gorbachev attuò un programma di ristrutturazione, come la riduzione del controllo politico e militare sui paesi dell'Est, le libertà di stampa e di culto e la decentralizzazione delle imprese. La politica di trasparenza dell'apparato politico fu fondamentale per combattere un male culturale sovietico: l’abitudine a sostituire al dibattito e alla discussione la propaganda. Queste riforme, portarono alla lunga alle richieste d'indipendenza che avrebbero dissolto L'URSS