Napoleone Bonaparte

Timeline created by Lucky_1915_1918
In History
  • NASCITA

    NASCITA
    Nasce ad Ajaccio in Corsica, da Carlo Maria Bonaparte e Maria Letizia Ramolino. Famiglia di stampo indipendentista.
  • INIZIO RIVOLUZIONE

    INIZIO RIVOLUZIONE
    Napoleone ha 20 anni e diventa seguace delle idee indipendentiste della Corsica. Inizia ad elaborare una piano per liberare la Corsica dal dominio francese.
  • FUGA A MARSIGLIA

    Luciano, fratello di Napoleone, denuncia il tradimento di Pasquale Paoli (leader degli indipendentisti Corsi) all'assemblea Rivoluzionaria francese. Paoli brucia la casa dei Bonaparte, Napoleone fugge a Marsiglia.
  • STUDIO DEL TERRITORIO

    STUDIO DEL TERRITORIO
    Inizia a frequentare i circoli del nuovo governo post-rivoluzionario del "Termidoro" e frequenta i Salotti, segue l'orientamento liberal-moderato.
    Lavora in un ufficio topografico, è incaricato di preparare le mappe per le guerre. Si dedica allo studio del fronte italiano.
  • SALVATORE DELLA RIVOLUZIONE

    Viene incaricato di reprimere la "rivolta ontrorivoluzionaria" a Parigi. Napoleone viene considerato il salvatore della Rivoluzione.
  • TATTICA DI GUERRA

    Napoleone si distingue per il suo genio strategico. Il suo obiettivo è distruggere l'esercito nemico nel minor tempo possibile. Le tattiche militari adottate da Napoleone sono:
    - Aggirare le file nemiche, che sono tenute occupate da un'attacco frontale e poi attaccarle alle spalle, senza possibilità di ritirata;
    - Manovra centrale: disperdere le truppe lungo il fronte per confondere l'avversario, all'ultimo istante le forze sono concentrate in un punto e avviene l'assalto.
  • PRIMO MATRIMONIO

    PRIMO MATRIMONIO
    Napoleone sposa Giuseppina Tasher de La Pagerie, vedova di Beauharnais.
  • CAMPAGNA D'ITALIA

    CAMPAGNA D'ITALIA
    Napoleone occupa Milano e riceve dal Direttorio i pieni poteri sull'Armata d'Italia. L'Italia viene conquistata con le armi e i valori della Rivoluzione. Dopo Milano, raggiunge Venezia e arriva a 100 chilometri da Vienna.
  • CAMPAGNA D'EGITTO

    CAMPAGNA D'EGITTO
    Il Direttorio gli affida l'incarico di ocupare l'Egitto per contrastare l'accesso inglese all'India. Da Tolone, con un esercito di 40.000 uomini prende Malta e poi arriva in Egitto. Nella battaglia delle piramidi, in luglio, sbaraglia i Turchi e diventa padrone dell'Egitto.
  • DISFATTA DI ABUKIR

    DISFATTA DI ABUKIR
    La flotta di Napoleone viene distrutta dalla flotta inglese, giudata da Horatio Nelson, nella disfatta di Abukir e delta del Nilo.
    Successivamente Napoleone lascia l'Egitto e s'imbarca verso la Francia.
  • CAMPO DELL'ISTRUZIONE

    Per partecipare alla vita di Stato, Napoleone, nel campo dell'istruzione istituisce scuole tecniche per preparare a diventare un funzionario dello Stato. Le scuole sono aperte a tutti.
  • COLPO DI STATO

    COLPO DI STATO
    Napoleone, il 18 brumaio, vuole riunire le due Assemble fuori Parigi, a Saint-Cloud. L'intenzione di Napoleone è di portare le due Camere a votare il loro scioglimento e la cessione dei poteri nelle sue mani. Ma Napoleone si spaventa di fronte ai deputati e il Colpo di Stato viene aiutato dalle armi.
  • CESSIONE DELLA LOUISIANA

    CESSIONE DELLA LOUISIANA
    Cessione dei territorio della Louisiana a Napoleone da parte degli spagnoli.
  • VENDITA DELLA LUOISIANA AGLI U.S.A.

    VENDITA DELLA LUOISIANA AGLI U.S.A.
    Thomas Jefferson, presidente degli Stati Uniti, intimorito dalle mire espansionistiche di Napoleone incarica il ministro Roberto Livingston di trattare con i francesi per l'acquisto del porto strategico di New Orleans. I francesi si dimostrano disposti a vendere tutto il territorio dell'allora Louisiana.
    Dopo lunghe trattative i francesi vendono la Louisiana per una quindici milioni di dollari (con un costo inferiore a tre centesimi per acro).
  • CODICE CIVILE

    CODICE CIVILE
    Il Codice Civile chiude l'esperienza del Consolato e viene preso come modello da tutti gli Stati dell'Europa. I diritti del cittadino sono i diritti ad esercitare le proprie azioni nella proprietà, nell'amministrazione dei propri beni e nell'intangibilità della libertà. Mira all'unificazione giuridica dello Stato francese, sancisce l'uguaglianza di tutti i figli nell'eredità dei patrimoni familiari , pone limitazioni al divorzio ed elimina la schiavitù nelle colonie.
  • L'INCORONAZIONE

    L'INCORONAZIONE
    Nella cattedrale di Notre-Dame a Parigi Napoleone si auto-incorona imperatore dei francesi e incorona imperatrice la moglie Giuseppina di Beauharnais. Napoleone non prende la corona dalle mani del Papa, che prese parte alla cerimonia, dando un segno di autonomia. Testimonia, così, che la grande rottura con il Cattolicesimo si è ristabilità.
    Napoleone indossa la corona d'alloro, lo scettro di Carlo Magno in mano, il mnatelllo di porpora che ricorda l'Impero Bizantino.
  • BATTAGLIA DI AUSTERLITZ

    BATTAGLIA DI AUSTERLITZ
    Napoleone vince la sua più grande battaglia. Muovendo i suoi soldati obbliga l'avversario a compiere le mosse che gli servono per vincere.
  • SECONDO MATRIMONIO

    SECONDO MATRIMONIO
    Dopo il divorzio da Giuseppina di Beauharnais, del 14 dicembre 1809, Napoleone sposa la figlia dell'imperatore d'Austria, Maria Luisa.
  • IL BLOCCO CONTINENTALE

    L'Impero Napoleonico raggiunge la sua massima espansione. Grazie all'accordo stipulato, pochi anni prima, con la Russia. Ma la Russia rifiuta di collaborare con Napoleone riguardo al blocco dei traffici commerciali con l'Inghilterra per non daneggiare l'economia russa.
  • L'INVASIONE DELLA RUSSIA

    L'INVASIONE DELLA RUSSIA
    Napoleone invade la Russia con un esercito di 700.000 uomini. Le truffe francesi entrano facilmente nel territorio nemico, i Russi arretrano facendo terra bruciata alle loro spalle. Dopo alcune battaglie, chiuse con la vittoria, i francesi occupano Mosca.
    Un precoce inverno induce Napoleone a ritornare in patria, ma la ritirata diventa tragedia. L'armata viene decimata dal freddo e dagli attacchi russi.
    É l'inizio del declino di Napoleone.
  • BATTAGLIA DI LIPSIA

    BATTAGLIA DI LIPSIA
    Detta anche "Battaglia delle nazioni", dura 4 giorni ed è lo scontro di Napoleone contro Austria, Prussia, inglesi e tedeschi. Determina la sconfitta di Napoleone e il crollo del sistema di alleanze che ha organizzato in Europa.
  • INCONTRO CON METTERNICH

    INCONTRO CON METTERNICH
    Napoleone incontra Metternich a Dresda. Non riescono a giungere a un accordo. Napoleone è perduto perchè non può trattare, dato che è legato alle vittorie militari. La sua volontà di potenza, la sua natura diventano un ostacolo.
  • ESILIO ALL'ISOLA D'ELBA

    ESILIO ALL'ISOLA D'ELBA
    Dopo la sconfitta nella battaglia di Lipsia Napoleone abidica e viene esiliato nell'Isola d'Elba. Nei dieci mesi di esilio costruisce infrastrutture, miniere, strade e difese.
  • BATTAGLIA DI WATERLOO

    BATTAGLIA DI WATERLOO
    É la battaglia definitiva della carriera di Napoleone. Napoleone fino alle quattro del pomeriggio sembra vicino alla vittoria, ma la resistenza del nemico britannico e l'arrivo in massa dei prussiani provoca la fine della battaglia a favore dei coalizzati.
  • ESILIO A SANT'ELENA

    ESILIO A SANT'ELENA
    Napoleone viene sbarcato prigioniero ed esiliato a Sant'Elena, nel mezzo dell'oceano Atlantico. Napoleone si dedica al dettare le sue memorie ad un collaboratore e redigere l'opera "Il Memoriale di Sant'Elena".
  • MORTE

    MORTE
    Napoleone Bonaparte muore il 5 maggio 1821 sull'Isola di Sant'Elena.
  • Period: to

    ASSEDIO DI TOLONE

    Napoleone, entrato nel partito Giacobino, viene incaricato di reprimere l'insurrezione realista scatenata dagli inglesi a Tolone.
    Napoleone vince la battaglia grazie a uno strategico posizionamento dell'artiglieria. Con questa impresa Napoleone viene promosso a generale.
  • Period: to

    CAMPAGNA D'ITALIA

    A Napoleone viene affidato l'incarico di comandare i 30.000 uomini della Campagna d'Italia. Si trova sul fronte secondario e in 4-5 settimana arriva a Milano.
  • Period: to

    CONSOLATO

    Napoleone arriva al potere grazie alle armi. La politica francese è sotto l'Amalgama; tentativo di riprendere pezzi tratti dalla tradizione dell'antico regime e di mescolarli con i protagonisti della Rivoluzione.
    Le riforme sono il rafforzamento del potere esecutivo e il miglioramento dell'amministrazione, la Francia viene frazionata in dipartimenti amministrati da prefetti, sottoprefetti e sindaci.
  • Period: to

    CONGRESSO DI VIENNA

    Le potenze europee si riuniscono a Vienna (capitale dell'impero d'Austria) per ridisegnare l'Europa e ristabilire "L'antico regime" dopo gli la Rivoluzione e le guerre napoleoniche.
  • Period: to

    CONGRESSO DI VIENNA

    Vi partecipano le più grandi potenze europee allo scopo di ripristinare l'Ancien regime e di ridisegnare le carte dell'Europa.
    Il Congresso di Vienna chiude l'epoca Rivoluzionaria e Napoleonica e cerca di crearne una nuova, la Restaurazione.
  • Period: to

    LA BATTAGLIA DEI CENTO GIORNI

    Napoleone lascia l'Isola d'Elba e il 1° marzo 1815 sbarca in Francia. Da Vienna, l'Europa dichiara Napoleone "nemico pubblico". Napoleone vuole capovolgere le sorti del conflitto contro le potenze coalizzate russo-anglo-prussiane che lo avevano sconfitto a Lipsia. Il sogno dura 100 giorni, dopo di che viene sconfitto nella battaglia di Waterloo.