LA STORIA ROMANA

  • 753 BCE

    LE ORIGINI DELLA LEGGENDA DI ROMA

    Si supponeva che Dio Marte avesse sedotto Rea Silva che aveva l'obbligo della castità poiché era una vestale e che avessero avuto due gemelli; Romolo e Remo. Appena il Principe Amulio lo seppe, fece seppellire Rea Silva per aver infranto l'obbligo di castità e fece abbandonare i gemelli in una cesta sul Tevere. Gli dei provando pena fecero incastrare la cesta tra i rami di un albero di fico ed essi furono allattati da una lupa e cresciuti da un pastore e divennero il simbolo di Roma.
  • 753 BCE

    ORIGINI REALI DI ROMA

    Il luogo in cui si supponeva fosse sorta Roma era ai margini della pianura del Lazio, sul Tevere, ai piedi di 7 colli
    Fin dal II millennio ci si situarono i Romani che ci fondarono piccoli villaggi
    Tra l'VIII e VII secolo, l'insediamento di pastori-agricoltori che abitavano sul Palatino si fuse con i villaggi vicini.
    Attorno al nuovo nucleo furono costruite le mura da parte della lega Settimonzia
    Alla metà del VIII secolo si diedero un capo unico chiamato Rex e da lì Roma nacque ufficialmente
  • Period: 753 BCE to 509 BCE

    PERIODO MONARCHICO (RE LATINI)

    La tradizione ricorda solamente 7 re fondamentali, governanti in media 35 anni.
    Romolo: fondò le prime istituzioni politiche, militari e giuridiche introducendo il regime della proprietà privata della terra.
    Numa Pompilio: fondò istituzioni religiose introducendo i primi collegi sacerdotali e riformando il calendario.
    Tullo Ostilio: Re guerriero che conquistò Alba Longa.
    Sotto Anco Marzio, Roma, estese i suoi domini fino al mare fondando Ostia e il ponte Sublicio
  • Period: 753 BCE to 509 BCE

    PERIODO MONARCHICO (RE ETRUSCHI)

    Gli ultimi 3 re di Roma erano etruschi, possedevano nozioni avanzare di architettura.
    Tarquinio Prisco costruì il tempio di Giove Capitolino, la cloaca Massima e il circo Massimo, aumentando anche il numero dei senatori.
    Servio Tullio costruì le nuove mura e istituì i comizi centuriati.
    Tarquinio il Superbo fondò un regime tirannico che suscitò la caduta della monarchia.
    Grazie ai re etruschi Roma prosperò e si sviluppò.
  • Period: 753 BCE to 509 BCE

    L'ESPANSIONE ITALICA DI ROMA

    Veio fu conquistata dai romani sotto comando del dittatore Furio Camillo e si cominciò a espandere.
    L'espansione fu subito bloccata dall'invasione dei Celti che avevano valicato le Alpi alla ricerca di zone coltivabili, dopo aver distrutto Melpo fondarono Midland e poco anni dopo una banda di Galli guidata da Brenno sconfisse l'esercito romano e saccheggiarono Roma.
    La guerra tra Patrizi e Plebei si considerò conclusa solo quando entrarono in vigore le leggi Licinie Sestie.
  • Period: 509 BCE to 27 BCE

    PERIODO REPUBBLICANO

    Il re Servio Tullio aveva stabilito che venisse considerato cittadino
    romano chiunque vivesse in città e non solo coloro che discendevano dai fondatori di Roma. Questo creò delle
    tensioni tra i PATRIZI ed I PLEBEI . Anche se più numerosi, i plebei non avevano nessun diritto.
    Ciò che veniva conquistato veniva diviso solo tra i
    ricchi. Tutte queste ingiustizie fecero crescere lo scontento.
    In segno di protesta, tutta la plebe di Roma si ritirò sul colle
    dell’Aventino.
  • Period: 343 BCE to 290 BCE

    LE GUERRE SANNITICHE

    Avviene perché Roma stava conquistando il sud Italia e si scontra con i sanniti.
    La prima guerra si conclude con una stipula di un trattato di pace, in seguito ne scoppiò un'altra in cui Roma subì una grande sconfitta e venne umiliata nell'episodio delle "forche caudine"
    Nel 315 a.C si riaccese la guerra che finì con una grande vittoria romana e i romani conquistarono l'intera Campania.
    Nel 295 a.C si concluse la terza battaglia in cui Roma trionfò.