Dal Principato di Augusto alla Dinastia degli Antonini.

  • Period: 31 BCE to 14

    Governo di Augusto

    Con la battaglia di Azio termina il sanguinoso periodo di guerre civili.Ottaviano si proclama i restauratore della pace e dell'ordine interno,dando vita a una nuova forma di governo,il principato.Questo tipo di governo era repubblicano nella forma(restano in vita le magistrature popolari e il senato)ma monarchico nella sostanza(vengono accentrate nella sua persona tutti i poteri.Ottaviano si fece attribuire il titolo di Augusto(degno di venerazione e colui che assicura benessere e felicità).
  • Period: 31 BCE to 14

    Iniziative finanziare ed economiche di Agusto;riorganizzazione amministrativa e riforma dell'esercito

    In campo economico ricordiamo:l'imposizione di tasse ai cittadini per finanziare l'erario militare;la valorizzazione delle attività agricole e il potenziamento delle vie di comunicazione.In campo amministrativo ricordiamo la creazione delle provincie senatorie e imperiali,mentre l'Egitto rimase suo dominio personale.Ricordiamo anche una riforma dell'esercito,con la riduzione delle legioni da 60 a 25,la creazione di coorti pretoriane(dif. principe) e di vigili e la riorganizzazione della flotta.
  • Period: 31 BCE to 14

    Politica culturale,sociale e religiosa di Augusto.

    Egli promosse un ritorno alle buone abitudini antiche e ai valori tradizionali:leggi contro il lusso e leggi Giulie(per favorire u matrimoni,scoraggiare i divorzi e aumentare il tasso di natalità).La cultura diventa strumento di propaganda:mecenatismo,apertura di biblioteche e circoli letterali,costruzione di opere pubbliche.In ambito religioso:restaurazione dei culti e delle cariche religiose tradizionali,proibizione di culti orientali e creazione del culto imperiale(nelle provincie).
  • 29 BCE

    Viene chiuso il tempio di Giano

    Viene chiuso il tempio di Giano
    Un avvenimento importante,a testimonianza della politica pacifista di Augusto.Viene inoltre edificata l'Ara Pacis:"l'altare della pace".Ottaviano si dedica a una intensa attività riformatrice in ambito politico,economico e religioso.Si preoccupò di rafforzare i confini,conducendo poche guerre offensive.Va inoltre ricordata la pace con i parti(20 a.C.) da cui Roma trasse benefici incalcolabili.
  • 20 BCE

    Pace con i Parti

    Tra le più importanti iniziative di Augusto va ricordata la pace con i Parti,che permise a Roma di ottenere privilegi incalcolabili.Libertà di azione in Europa,restituzione di insegne e prigionieri militari.In cambio Roma avrebbe rinunciato all'Asia.
  • 9

    Battaglia di Teutoburgo

    Battaglia di Teutoburgo
    L'autorità di Augusto subi' in Germania un duro colpo.Armiio,principe germanico,si pose a capo di una ribellione contro il malgoverno di Varo.A Settembre, Arminio inflisse a Varo,nella foresta di Teutoburgo una grande sconfitta,frutto di una imboscata,tale da bloccare le mire espansionistiche di Roma a nord del Danubio.Varo si uccise con la propria spada. BATTAGLIA DI TEUTOBURGO
  • 14

    Morte di Augusto

    Morte di Augusto
    Adottato e nominato come suo successore Tiberio,Augusto mori' a Nola,all'età di settantasei anni,il 19 del mese sestile(detto in seguito Agosto in suo onore). INTELLIGENZA POLITICA DI AUGUSTO
  • Period: 14 to 37

    Tiberio,il nuovo "principe" di Roma.

    Tiberio,nei primi anni di governo,si sforza di seguire le direttive politiche di Augusto,rispettando e appoggiandosi spesso al senato.Rifiuta di farsi chiamare imperatore e padre della patria,accettando solo il nome di "princeps",primo dei senatori.Prese iniziative volte a ridurre gli abusi nella pubblica amministrazione e a migliorare le condizioni di vita degli agricoltori.Quando Roma viene colpita da una crisi agricola,utilizza parte del suo patrimonio per creare un fondo di credito.
  • Period: 14 to 37

    Iniziative di Tiberio in campo militare.

    Tiberio dovette fare i conti con la situazione incerta ai confini dell'impero.Le legioni stanziate lungo il corso del Danubio e del Reno,a causa del lungo periodo di ferma e delle paghe insufficienti,si ribellarono.Tiberio riusci' a placare la rivolta grazie all'aiuto di suo nipote Germanico.Tiberio aveva la convinzione che fosse molto più opportuno reprimere le ribellioni,difendere i confini e pacificare l'Oriente piuttosto che impegnarsi in costose e pericolose operazioni di conquista.
  • Period: 14 to 37

    Gli ultimi anni di Tiberio

    Della morte di Germanico fu accusato Tiberio,il quale probabilmente lo aveva fatto assassinare per garantire al figlio Druso Cesare la successione.Ciò creò un crescente distacco dalle cure del governo e si ritiro alla sua villa sull'isola di Capri.L'imperatore si avvicino a Seiano,che lo spinse a istituire i tribunali di lesa maestà,che emanavano condanne a morte e confische di beni per chiunque mancasse di rispetto al sovrano.In questo clima i pretoriani acquisirono a Roma sempre più potere.
  • 33

    Crocifissione di Gesù

    Crocifissione di Gesù
    Sotto Augusto,nacque in Palestina Gesù,che iniziò a predicare al mondo l'avvento di una pace diversa ,fondata sull'uguaglianza e la libertà degli uomini.Intorno a lui si raccolsero i primi seguaci(12 apostoli).La sua dottrina si distaccava dalla cultura e dalla tradizione ebraica e le sue idee venivano considerate come sovversive dell'ordine sociale,politico e religioso.Arrestato dalle autorità religiose ebraiche e consegnato al governatore Ponzio Pilato,venne condannato alla crocifissione.
  • 37

    Morte di Tiberio

    Morte di Tiberio
    Alla morte di Tiberio segui' l'entusiasmo della classe senatoria,liberatasi dall'incubo della delazione ,e dei ceti popolari,che sotto il regno di Tiberio avevano viste limitazioni alle frumentazioni di grano e alle feste pubbliche.
  • Period: 37 to 41

    Caligola,l'imperatore "folle"

    Prima di morire,Tiberio aveva designato come suo erede il pronipote Caio Cesare,detto Caligola.Assunse un indirizzo politico favorevole all'antica tradizione repubblicana,sospendendo le leggi di lesa maestà e restituendo l'autorità ai comizi.Fu però colto da un disturbo nervoso,che lo portò a compiere una serie di follie.Egli tentò,inoltre, di instaurare una monarchia orientale di tipo ellenistico,incompatibile con la tradizione romana.Il senato,impaurito e corrotto,accettò la sua divinizzazione
  • 41

    Morte di Caligola

    Morte di Caligola
    Caligola,colto da manie di persecuzione,diventò terribilmente sospettoso e ordinò l'uccisione di molti cittadini e parenti.La reazione a questo clima non tardò ad arrivare.In seguito ad una congiura,Caligola fu ucciso dai pretoriani,sempre più influenti sugli imperatori e sulla loro elezione.
  • Period: 41 to 54

    Claudio,l'imperatore scelto dai pretoriani.

    I pretoriani imposero la nomina a imperatore di Claudio.Vagheggiava un ritorno all'equilibrio e,nel tentativo di ridare vita alla collaborazione fra imperatore e senato,si allontanò dalla politica attuata da Caligola e respinse il culto del'imperatore in vita.Non riusci' a realizzare una vera conciliazione con le istituzioni repubblicane,incontrando ostilità nei senatori.Per non essere spodestato,concentrò tutto il potere nelle proprie mani.Si circondò di liberti,creando una burocrazia di corte
  • Period: 41 to 54

    Politica interna ed estera di Claudio

    Tentò di fare dell'impero un organismo unico e compatto.Concesse il diritto di cittadinanza alle elitè della Gallia e ai soldati dei reparti ausiliari ed elevò al rango di senatori molti provinciali.Tentò di mantenere saldi i confini e a esercitare il controllo sui popoli non sottomessi,creando piccoli regni tributari.Conquistò zone dell'Africa,Giudea e creò nuove provincie( ex.Britannia).Attuò un opera di risanamento finanziario,che gli permise di costruire numerose opere pubbliche.Mori' nel 54
  • Period: 54 to 68

    Nerone:i primi anni di governo "illuminato" e la svolta tirannica.

    Nerone iniziò a governare con illuminato equilibrio,infatti i primi cinque anni del suo regno furono uno dei periodi più felici dell'impero.Egli era ancora sotto l'influenza della madre e di due consiglieri(Seneca e Burro).La madre,visto il suo tentativo di allontanarsi dal suo controllo,si avvicinò al fratello Britannico.Nerone li fece uccidere entrambi,sognando l'instaurazione di una monarchia orientale di tipo ellenistico.Si affiancò a personaggi ambigui e arrivò a uccidere entrambe le mogli.
  • Period: 54 to 68

    Le iniziative militari e la persecuzione dei cristiani

    Nerone,negli ultimi anni del suo regno si dedicò a dispendiose iniziative militari,che misero in grande difficoltà le carte dello stato e resero necessario una riforme monetaria e nuove tassazioni.Lo stato si arricchi' notevolmente.Nerone fu accusato di aver appiccato un incendio a Roma.Anche se non sappiamo se sia stato lui, diede la colpa ai cristiani,che vennero perseguitati.Seguirono una serie di ribellioni nelle varie provincie,che misero Nerone con le spalle al muro.Nel 68 d.C si suicidò.
  • Period: 68 to 69

    L'anno dei 4 imperatori

    Dopo la morte di Nerone,il mondo romano andò incontro a un anno di guerra civile e militare per la successione all'impero. Si avvicendarono ben 4 imperatori:Galba,Otone,Vitellio e Vespasiano.Per un anno Roma fu dominata da lotte fratricide e sanguinose stragi,alla quale parteciparono i pretoriani e l'esercito ordinario.Assistiamo alla definitiva ascesa dei ceti militari,che avevano un ruolo fondamentale nel determinare l'elezione di un imperatore e al rafforzamento delle provincie.
  • 69

    GALBA

    GALBA
    Con la morte di Nerone,viene acclamato imperatore dalle legioni di Spagna.Gradito al Senato,dopo pochi mesi si inimica la plebe romana e i soldati,delusi per non aver ottenuto i privilegi richiesti.Viene assassinato dai pretoriani.
  • 69

    OTONE

    OTONE
    Viene eletto al posto di Galba;già governatore della Lusitania(attuale Portogallo) e comandante delle legioni sul Danubio,governa per soli 95 giorni,sconfitto da Vitellio.
  • 69

    VITELLIO

    VITELLIO
    Viene eletto dalle legioni stanziate in Germania e appoggiato da tutto l'Occidente.Entra in Italia con il suo esercito,che si abbandona a violenze di ogni genere.Viene assassinato in seguito a una ribellione dei soldati e della plebe.
  • 69

    Lex de Imperio Vespasiani

    Lex de Imperio Vespasiani
    Vespasiano riorganizzò lo stato su più solide basi costituzionali.Questa carta costituzionale mirava a dare un fondamento giuridico al principato,legalizzando il potere che da tempo gli imperatori si erano tramandati in via non ufficiale.Riconobbe la piena autorità del regime autocratico.L'imperatore era incaricato a compiere qualsiasi atto necessario alla difesa e progresso dello stato.Il peso politico dei senatori divenne sempre più inconsistente.
  • Period: 69 to 69

    I 4 imperatori del 69 d.C

    Come sappiamo,nell'anno 69 d.C,s i succedettero 4 imperatori:Galba,Otone,Vitellio e Vespasiano.
  • Period: 69 to 79

    Vespasiano,il primo imperatore non appartenente all'aristocrazia di Roma

    Discendente dalla famiglia della Sabina,non ebbe scrupoli nell'allontanare dal senato alcuni elementi ostili di sostituirli con altri.Cercò di far uscire 'impero dalla crisi politica e limitare la potenza e l'influenza degli eserciti,riconducendoli al loro ruolo tradizionale.Si occupò di smobilitare alcune legioni, incoraggiò l'allontanamento degli Italici dalla carriera militare e aumentò il reclutamento nelle provincie.L'Italia perse il ruolo di Stato guida,ma fu ripopolata.
  • Period: 69 to 79

    La valorizzazione del mondo provinciale

    Vespasiano attuò un ampia concessione della cittadinanza,incoraggiando i provinciali a prendere parte alla vita politica e militare romana,trovando l'opposizione del senato.Attuò numerose campagne militari in Britannia e in Germania,occupando il territorio compreso tra Reno e Danubio.Tito(figlio) pose l'assedio a Gerusalemme e la conquistò(70).Tre anni dopo venne conquistata la fortezza di Masada(ultima roccaforte dei ribelli.La Palestina fu nuovamente assoggettata.
  • Period: 69 to 79

    Politica interna di Vespasiano

    Vespasiano si distinse per la sua attività:dette inizio a numerose costruzioni,tra cui quella dell'anfiteatro Flavio,detto Colosseo e apri' nuove strade.Protesse lettere e arti e riformò i costumi.Puni' gli scandali,frenando il lusso smodato;si preoccupò di rendere più efficiente l'amministrazione della giustizia,sopprimere i tribunali di lesa maestà e a risanare le finanze dello stato,dissanguate dalle spese di Nerone.
  • Period: 79 to 81

    Tito, "delizia del genere umano"

    Nel 79 d.C Vespasiano mori e succedette Tito,che fece di tutto per attenuare il contrasto con il senato,instaurando un clima di collaborazione politica.A turbare il suo regno intervennero tre grandi calamità;nel 79 l'eruzione del Vesuvio,nell'80 una terribile pestilenza che colpi' l'italia e decimò la popolazione e successivamente il grande incendio di Roma,che distrusse il Campidoglio e parte della città,non ancora del tutto ricostruita dopo l'incendio del 64. Nell'81 d.C Tito mori'.
  • Period: 81 to 96

    Domiziano

    Domiziano,presentato come il nuovo Nerone(accusato di avere uno sfrenato amore per gli spettacoli e una particolare ferocia).In realtà era dotato di notevoli capacità di governo.Sorvegliò l'applicazione delle leggi e il funzionamento dei tribunali,occupandosi di questioni di bilancio,favorendo le attività economiche e portando a compimento o iniziando numerose opere pubbliche.Entrò presto in contrasto con il senato e pretendeva di essere onorato come padrone e dio.
  • Period: 81 to 96

    Campagne militari di Domiziano

    Si impegnò a proseguire la conquista della Britannia,spingendosi con Agricola al di là della Scozia.Nel 83 condusse una campagna contro le popolazioni del Reno,creando la Germania superiore e inferiore.Raggiunse la pace con I Daci,considerata un vergognoso compromesso,che aumentò il suo attrito con il senato.Segui una lotta serrata,fatta di congiure e repressioni.Nel 96,in seguito a nuova congiura di cui faceva parte la stessa moglie,venne pugnalato a morte.Terminò la dinastia dei Flavi
  • Period: 96 to 98

    Nerva e l'inizio di una nuova fase dell'impero

    Ebbe inizio il periodo più luminoso della storia romana,durante il quale i conflitto tra principe e senato si attenuò.Nerva inaugurò l'età aurea dell'impero(II secolo)Al successo contribui' il diffondersi delle dottrine stoiche,in base ai quali era ritenuto principe solo colui che si presentava in qualità di benefattore dei propri sudditi e non come il loro tirannico padrone.Il potere non era inteso come privilegio personale,bensi' come un dovere da compiere a vantaggio della comunità
  • Period: 96 to 98

    Principali riforme di Nerva

    Si preoccupò di tutelare la successione al potere dalle prepotenze dell'ambiente militare,adottando come collaboratore Traiano(che godeva di profonda stima).L'espediente politico dell'adozione,comportava che l'imperatore scegliesse un successore giudicato da lui competente e che la designazione fosse approvata del senato.Sostitui' il diritto di successione familiare con la scelta del più degno.L'adozione di Traiano permise di migliorare il rapporto tra Roma e le provincie.
  • Period: 98 to 117

    Traiano

    Si preoccupò di risollevare l'economia dell'Italia;favori' con ogni mezzo l'iniziativa privata,un libero svolgimento dei traffici e la ripresa di tutte le attività agricole.Basti ricordare il potenziamento delle cosiddette istituzioni alimentari(alimenta),un sistema di prestiti vantaggio dei proprietari terrieri, i cui prestiti venivano cedute alle famiglie più povere per allevare i propri figli.Fece costruire grandi monumenti e opere di pubblica utilità ed edifici quali il foro e i mercati.
  • Period: 101 to 117

    Campagne militari di Traiano

    Traiano intraprese varie azioni per espandere i confini.Fra il 101 e il 106 riusci a a sconfiggere in Daci,costituendo una nuova provincia,la Dacia,costituendo numerose colonie civili e militari.Conquistò l'Arabia Petrea,tra Siria e Egitto.Otto anni dopo apri' le ostilità contro i Parti.Recatosi in Asia,riusci' a d entrare a Ctesifonte(capitale) e creò due provincie:Mesopotamia ed Assiria.L'impero raggiunse la sua massima estensione.Impegnato a fronteggiare alcune ribellioni,mori' nel 117.
  • Period: 117 to 138

    Adriano,un imperatore pacifico.

    Adottò una politica di difesa,assicurando i confini e consolidando la compagine statale.Rinunciò ai possedimenti oltre l'Eufrate e per difendere i confini fece edificare il Vallo di Adriano(Britannia) e il limes germanicus(Germania).Si occupò di creare una capillare burocrazia,decisa a sostituire in modo definitivo i superstiti organi tradizionali.Creò un governo di carattere monarchico,in cui tutti i poteri erano riuniti in una assemblea detta consiglio del principe ed emanò un editto perpetuo.
  • Period: 117 to 138

    Valorizzazione delle provincie,riassetto del bilancio e opere pubbliche.

    Adriano mirò al decentramento,quindi alla valorizzazione delle provincie.Si rioccupò di riassettare il bilancio.Costrui' molte opere pubbliche:Tempio di Venere,mole Adriana,e la Villa Adriana(Tivoli).Adriano era un uomo colto,amante delle arti e della cultura(in particolare greca) e cercò di diffondere la cultura e l'istruzione in tutto l'impero.prese provvedimenti tolleranti nei confronti dei suo sudditi,degli schiavi e le altre religioni,anche se represse duramente la seconda rivolta giudaica.
  • Period: 138 to 192

    L'età degli Antonini

    Alla morte di Adriano,il senato indicò come successore Tito Aurelio Antonino,a condizione che quest'ultimo designasse a sua volta Marco Aurelio e Lucio Vero.Questi imperatori,insieme al figlio di Marco Aurelio,Commodo,costituirono la dinastia degli Antonini.Il periodo di regno fu detto "felice età degli Antonin"i e gli imperatori si impegnarono a mantenere la pace e a garantire la prosperità dell'impero.
  • Period: 138 to 161

    Antonino Pio:giustizia e pace

    Antonino non si allontanò mai dall'Italia e ricevette il soprannome di Pio.Si dedicò all'amministrazione interna dello stato,basata su un ulteriore accentramento nelle mani dell'imperatore.Curò la applicazione della legge,preoccupandosi di ridurre la miseria e promuovere l'educazione,creando centri di studio e di assistenza.Importantissimo l'editto a favore degli schiavi(ai quali vengono riconosciuti i primi diritti.Le uniche azioni militari furono compiute in Germania e Britannia.
  • Period: 161 to 180

    Marco Aurelio e Lucio Vero:i due co-imperatori

    Questo sistema diarchico fu probabilmente motivato da esigenze militari.Vero mori nel 169,laciando il governo nelle mani di Marco Aurelio,detto il filosofo per la su grande passione per la filosofia,in particolare stoica.Egli fu impegnato in difficili battaglie,come quella contro i Parti,le tribù germaniche dei Quadi e dei Marcomanni, e rivolte,come quella capeggiata da Cassio(governatore della Siria).Recatosi a placare una nuova rivolta sul corso del Danubio,mori' a Vindobona nel 180 d.C.
  • Period: 180 to 192

    Lucio Aurelio Commodo:l'ultimo degli Antonini

    La scomparsa di Marco Aurelio segnò la fine dell'età d'oro della storia romana.Divenne governatore Lucio Commodo,associato al governo 4 anni prima a causa dell'interruzione del principio dell'adozione.Invece di continuare la guerra con i Marcomanni,si affrettò a concludere la pace.Tornato a Roma si diede ai giochi e ai divertimenti più sfrenati e tentò di farsi venerare come un dio.Scontratosi con il senato,cercò l'appoggio del popolo e dell'esercito,che favori con una politica demagogica.
  • 192

    Morte di Commodo:la fine degli Antonini

    Morte di Commodo:la fine degli Antonini
    In seguito ad un attentato,Commodo institui' un regime di terrore e si abbandonò a una feroce repressione,tanto che dopo dodici anni di governo venne avvelenato da un liberto.Seguirà un periodo di torbide lotte sanguinose e un periodo di disordini e conflitti e aprendo cosi' la via all'arbitrio dei militari