Napoleone

  • Nascità Napoleone

    Nascità Napoleone
    Napoleone Bonaparte figlio di Carlo Bonaparte(iscritto al libro della nobiltà di Corsica) e Maria Letizia Ramolino, nasce a Ajaccio in Corsica, ceduta nell'1768 dalla Repubblica di Genova alla Francia. Ha quattro fratelli e due sorelle, famiglia indipendentista.
  • Period: to

    Studi presso la scuola reale di Brienne le Chateau

    Fu iscritto grazie al titolo del padre, durante questi anni si concentrò sugli studi avendo dei buoni risultati in matematica. Conobbe il suo futuro biografo Louis-Antoine Fauvelet de Bourrienne.
  • Brienne-le-Château

    Brienne-le-Château
  • Inizio carriera nell'esercito

    Studi presso la Regia Scuola Militare di Parigi. Nel 1789 dopo aver ricevuto una lunga licenza torna in Corsica dove si unì al movimento rivoluzionario dell'isola diventando tenente colonnello della Guardia Nazionale.
  • Assegnazione all'artiglieria

    Assegnazione all'artiglieria
    Dopo aver tentato senza successo l'iscrizione nella marina, viene assegnato all'artiglieria. Ottenne la nomina di sottotenente e venne destinato a Valenza, nel sud est della Francia.
  • Repressione rivolta

    Li viene assegnato di reprimere la rivolta realista a Parigi e lui esegue l'ordine con grande successo, salvando cosi la rivoluzione.
  • Inizio rivoluzione francese

    Inizio rivoluzione francese
    Allo scoppio della rivoluzione Napoleone appoggia le idee indipendentistiche della Corsica e studia un modo per liberarla dal controllo francese. Diventa ufficiale.
  • Strategie militari

    Strategie militari
    Napoleone è principalmente conosciuto per le sue vittorie militari, rese possibili grazie a strategie ben studiate che consentivano solitamente una vittoria rapida.Le principali strategie adoperate da lui erano: l'aggiramento delle truppe nemiche da parte di un gruppo di soldati che attaccavano alle spalle il nemico distratto da un finto attacco frontale. Dispersione centrale delle truppe per distrarre l'avversario e per concentrare le proprie forze su una parte del fronte nemico.
  • Prima campagna d'Italia

    Prima campagna d'Italia
    Viene nominato comandante della campagna d'Italia e li viene affidato un esercito di second'ordine di 45000 uomini mal equipaggiati. Dopo aver attraversato le Alpi riesce nel giro di un anno a travolgere il Regno Sabaudo e la Lombardia austriaca, per poi spingersi fino ai ducati di Parma e Modena.
  • Primo matrimonio

    Primo matrimonio
    Napoleone sposò Giuseppina Beauharnais, vedova di un ufficiale ghigliottinato durante la rivoluzione.
  • Battaglia del ponte di Arcole

    Battaglia del ponte di Arcole
    La battaglia del ponte di Arcole nella quale si fronteggiarono 40000 francesi e 70000 è sicuramente la più dura e sanguinosa di tutta la campagna d'Italia. Napoleone grazie alla sue strategie e alla sua audacia sbaragliò gli austriaci, costringendo l'Austria a chiedere la pace il 18 aprile 1797.
  • Trattato di Campoformio

    Trattato di Campoformio
    Dopo aver conquistato la Repubblica di Venezia Napoleone minaccia Vienna che chiede l'armistizio. Ratificato poi con il trattato di Campoformio con il quale la Francia ottenne il Belgio e la Lombardia cedendo in cambio all'Austria il Veneto, segnando cosi la fine della Repubblica di Venezia.
  • La campagna d'Egitto

    La campagna d'Egitto
    Napoleone punta a colpire l'Inghilterra attaccandola nei suoi interessi coloniali: Egitto e India. Nel maggio del 1798 parte la spedizione in Egitto,con un'esercito formato da oltre 300 navi e 60000 uomini. Dopo una serie di successi militari le truppe francesi vengono fermate ad Abukir il 1° agosto 1798 dalla flotta inglese bloccando il generale e le sue truppe in Africa.
  • Colpo di Stato

    Colpo di Stato
    Napoleone decise di far rientro in Francia dove la situazione era drammatica sfuggendo alla sorveglianza degli inglesi. Li grazie all'accordo con dei politici contrari al Direttorio e grazie all'appoggio dell'esercitò Napoleone organizzò un colpo di Stato potere ripartito tra tre consoli: Napoleone, Sieyés e Ducos.
  • Approvazione nuova Costituzione

    Approvazione nuova Costituzione
    Dopo l'approvazione alla nuova costituzione il potere esecutivo veniva affidato al Primo console il quale poteva proporre le leggi, nominare i consigli di Stato, i ministri, i funzionari e aveva il diritto di far guerra e stabilire la pace. Questa carica venne affidata a Napoleone.
  • Riforma dell'istruzione

    Napoleone istituì delle scuole tecniche in cui potevi iscriverti per diventare funzionario di stato, queste erano aperte a tutti.
  • Seconda campagna d'Italia

    Seconda campagna d'Italia
    Napoleone parte per la seconda spedizione sul territorio italiano riconquistando Milano e costringendo gli austriaci a chiedere la pace di Luneville che confermò il trattato di Campoformio
  • Il Codice civile

    Il Codice civile
    Con questo codice furono affermati e difesi quei principi che avevano scardinato l'Antico regime, e cioè la libertà delle persone, l'autonomia dello stato dalla Chiesa e l'abolizione dei diritti feudali. L'uguaglianza non venne garantita in particolare all'interno delle famiglie infatti venne rafforzata l'autorità del padre sui figli e del marito sulla moglie. Gli operai non potevano agire collettivamente e li venne imposto un libretto di lavoro. Nelle colonie fu ristabilita la schiavitù.
  • Napoleone imperatore

    Napoleone imperatore
    Dopo aver fatto approvare la costituzione che lo proclamava imperatore dei francesi il 2 dicembre 1804 Napoleone di autoincoronò se stesso imperatore e la moglie Giuseppina nella cattedrale di Notre-Dame a Parigi. Non si fece incoronare dal Papa per dimostrare che sopra la sua potenza non c'era niente.
  • La battaglia di Austerlitz

    La battaglia di Austerlitz
    Grande vittoria di Napoleone nei confronti delle truppe austro-russe, una tra le massime imprese militari di sempre. Vittoria dovuta alle sue grandi strategie.
  • Occupazione della Spagna e del Portogallo

    Occupazione della Spagna e del Portogallo
    La battaglia di Napoleone contro gli inglesi continua, Bonaparte cerca di creare danni al commercio britannico invadendo il Portogallo, legato da tempo alla Gran Bretagna. Si dirige in Spagna approfittando di una guerriglia che aveva già provato duramente l'esercito locale.
  • Secondo matrimonio

    Secondo matrimonio
    Dopo il divorzio con Giuseppina Napoleone sposò Maria Luisa d'Austria, figlia dell'imperatore con il solo scopo di espandere il proprio potere.
  • "L'inizio del crollo" la campagna di Russia

    "L'inizio del crollo" la campagna di Russia
    L'ostilità verso il regime si accentua maggiormente in seguito al tentativo di Bonaparte di invadere la Russia. Dopo qualche successo l'avanzata napoleonica si ferma a Mosca. L'arrivo dell'inverno e la mancanza di viveri stremò le truppe francesi che vennero sconfitte nella battaglia di Beresina, che li costrette a ritirarsi.
  • I cento giorni e la battaglia di Waterloo

    I cento giorni e la battaglia di Waterloo
    La battaglia si svolse il 18 giugno 1815 durante la guerra della Settima coalizione fra le truppe francesi guidate da Napoleone Bonaparte e gli eserciti britannici. Fu una delle più combattute e sanguinose battaglie delle guerre napoleoniche, nonché l'ultima battaglia di Napoleone, e segnò la sua definitiva sconfitta e il conseguente esilio a Sant'Elena.
  • Il primo esilio

    Il primo esilio
    La penultima delle coalizioni create dagli altri stati d'Europa contro Napoleone riuscì a sconfiggerlo a Lipsia, costringendolo ad abdicare e ad andare in esilio all'isola d'elba.
  • L'ultimo esilio

    L'ultimo esilio
    a giugno del 1815 l'imperatore abdico per la seconda volta e venne relegato dagli inglesi, in esilio perpetuo sotto la loro sorveglianza nell'isola di Sant Elena dove Napoleone si dedicò alla propria autobiografia.
  • La morte