OSPEDALE SAN CARLO

Timeline created by Agata Morales
In History
  • NASCITA

    NASCITA
    L'ospedale San Carlo nasce nel 1810 grazie a Gioacchino Murat, Re di Napoli, ed ebbe la sua prima sede nel castello Guevara, nell'attuale largo beato Bonaventura, nel centro storico di Potenza. L'ospedale fu amministrato dal un Consiglio generale.
  • DEPUTAZIONE PROVINCIALE

    Il Consiglio generale venne abolito e sostituito
    da una Deputazione provinciale che si
    occupava anche degli ammalati provenienti
    dai paesi limitrofi.
  • AFFIDAMENTO AL CONSIGLIO PROVINCIALE

    AFFIDAMENTO AL CONSIGLIO PROVINCIALE
    Con il decreto regio del 19 giugno 1870,
    firmato dal Re Vittorio Emanuele II e
    controfirmato dal ministro degli Interni
    Lanza, l’Ospedale fu considerato Istituto di
    Provincia e perciò affidato nelle mani del
    Consiglio provinciale.
  • PRIMA MODIFICA

    PRIMA MODIFICA
    Dal 1924, l’amministrazione provinciale,
    con uno stanziamento considerevole di
    fondi, decise di apportare delle modifiche
    alla vecchia pianta del Castello Guevara,
    costruendo dei locali molto più ampi da cui
    si ricavarono cinque nuove corsie.
  • SPOSTAMENTO A PRINCIPE DI PIEMONTE

    SPOSTAMENTO A PRINCIPE DI PIEMONTE
    Nel 1943, in concomitanza con gli eventi
    bellici del secondo conflitto mondiale, l'ospedale potentino fu costretto nuovamente a spostarsi. Lasciò i locali di
    rione Santa Maria per dirigersi nella struttura del Principe di Piemonte,poiché un bombardamento, avvenuto tra
    l’8 e il 9 settembre, devastò la struttura
    causando un alto numero di decessi.
  • RIAPERTURA POST BELLICA

    Nel 1957 avvenne la riapertura della sede di Santa Maria, ricostruita con mille difficoltà in seguito al bombardamento del 1943. La
    nuova struttura poteva giovarsi di 280 posti
    letto e di due divisioni chirurgiche, per un
    totale di 9.000 ricoveri annuali
  • SPOSTAMENTO A MACCHAI ROMANA

    SPOSTAMENTO A MACCHAI ROMANA
    Le attività del San Carlo, nella sua ultima
    e attuale sede di destinazione, iniziarono ufficialmente dal luglio del 1977 con i primi ricoveri nel padiglione A. Fiore all’occhiello
    del nuovo ospedale la Cardiochirurgia,
    voluta con forza dal presidente Colombo,
    struttura d’avanguardia che costituirà un
    volano per il decollo dell’intera comunità
    ospedaliera.
  • TERREMOTO

    TERREMOTO
    Erano le 19.34 del 23 novembre 1980,
    quando una forte scossa di terremoto colpì
    un’area di 17.000 chilometri quadrati che si
    estendeva dall’Irpinia al Vulture.
    Il San Carlo, suo malgrado, si trovò costretto
    a far fronte a una nuova, grave emergenza
    sociale. La sede venne quindi spostata provvisoriamente a Santa Maria.
  • VISITA DEL PAPA GIOVANNI PAOLO II

    VISITA DEL PAPA GIOVANNI PAOLO II
    Il 25 novembre del 1980 Papa Giovanni
    Paolo II decise di partire alla volta di
    quelle terre, martoriate dal dolore e dalla
    sofferenza.
  • OSPEDALE DI RILIEVO NAZIONALE

    Un decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri
    del 31 agosto 1993 ha classificato il San
    Carlo quale ospedale di rilievo nazionale e
    di alta specializzazione.
  • PRIMO "118"

    Nel 2002 venne inaugurato il servizio di
    emergenza-urgenza “118”
  • NASCITA AZIENDA OSPEDALIERA SAN CARLO

    NASCITA AZIENDA OSPEDALIERA SAN CARLO
    Dal 2 febbraio 2007, in esecuzione della
    Legge Regionale n. 1 del 31 gennaio 2007,
    l’Ospedale di Pescopagano è confluito
    nell’Azienda Ospedaliera Regionale San
    Carlo di Potenza, assicurando prestazioni
    di Ortopedia, Fisiopatologia Respiratoria e
    Terapia Intensiva Polmonare, Neurologia,
    Medicina Fisica e Riabilitazione per le
    patologie post acuzie, oltre alle attività di
    Fisioterapia, Laboratorio Analisi, Radiologia,
    Farmacia e attività poliambulatoriali
    specialistiche»
  • MIGLIOR OSPEDALE DEL MEZZOGIORNO

    MIGLIOR OSPEDALE DEL MEZZOGIORNO
    Da un’indagine del “Sole 24 ore Sanità”
    (11 Aprile 2013), una rivista leader
    nel settore, è emerso che l’Ospedale San Carlo è la migliore azienda ospedaliera del
    Mezzogiorno, la dodicesima in tutta Italia.
  • Period: to

    I PRIMI REPARTI

    Dal 1889 al 1901 aprirono i primi reparti
    specializzati: un’unità di Dermosifilopatia,
    una sala anatomica e un a sala
    operatoria
    Dal 1906 furono istituiti il servizio di Guardia
    permanente e un Gabinetto di analisi. Negli
    anni successivi entrarono in vigore: un
    servizio gratuito per la cura del tracoma,
    una lavanderia e furono acquistate le prime
    apparecchiature utili alla disinfezione dei
    pazienti.
    Dal 1913 aprì la prima farmacia del San
    Carlo, operosa anche durante le ore
    notturne.
  • Period: to

    SPOSTAMENTO A SANTA MARIA

    Il governo, con un decreto legge del 7
    ottobre 1926, decise perciò di dare e vita
    agli Istituti Riuniti, fondendo Ospedale San
    Carlo, Policlinico Gianturco e Sanatorio e
    allo scopo stanziò dieci milioni di lire per dare un’adeguata sede alla nuova struttura.
    Per realizzare questa, il Prefetto di Potenza,
    optò per il trasferimento dell’ospedale
    dal Castello verso i nuovi locali di rione
    Santa Maria.
    Per ragioni imprecisate il progetto venne
    rimandato e si completò solamente nel 1938.