Ordine ionico vignola

Storia dell'architettura

  • Period: 2500 BCE to 1150 BCE

    Civiltà Minoica

  • 2000 BCE

    Palazzo di Cnosso - prima edificazione

    Palazzo di Cnosso - prima edificazione
  • 1900 BCE

    Palazzo di Festo - prima versione

    Palazzo di Festo - prima versione
    A Creta
  • 1700 BCE

    Palazzo di Cnosso - caduta

    Palazzo di Cnosso - caduta
    Causa terremoto
  • Period: 1700 BCE to 1100 BCE

    Civiltà Micenea

  • 1550 BCE

    Palazzo di Cnosso - riedificazione

    Palazzo di Cnosso - riedificazione
  • 1100 BCE

    Inizio del medioevo ellenico

  • Period: 900 BCE to 800 BCE

    Nascita delle Poleis

    Nuove civiltà
  • 800 BCE

    Atene e Sparta sono Poleis modello

    Atene e Sparta sono Poleis modello
  • 800 BCE

    Inizio Periodo Geometrico

  • Period: 800 BCE to 700 BCE

    Nasce l'ordine ionico

  • Period: 800 BCE to 600 BCE

    Fioritura Città dell'Egeo

    Colonie greche nella Penisola Turca. Città caotiche
  • Period: 800 BCE to 700 BCE

    Nascita ordine ionico

  • 753 BCE

    Fondazione di Roma

    Capitale dell'impero
  • 700 BCE

    Metaponto

    Metaponto
    Colonia greca in Italia. Città semi-organizzate. Importante l'Agorà per il commercio
  • 700 BCE

    Acropoli di Atene

    Acropoli di Atene
    Costruzione
  • 600 BCE

    Selinunte

    Selinunte
    Colonia greca in Italia. Città semi-organizzate. Zona sacra: Acropoli con Templi
  • 600 BCE

    Paestum

    Paestum
    Colonia greca in Italia. Città semi-organizzate. Edifici più importanti nella parte centrale. Agorà e templi di Hera e Atena
  • 600 BCE

    Olinto

    Olinto
  • Period: 530 BCE to 459 BCE

    Temistocle

    Politico e militare ateniese
  • Period: 510 BCE to 450 BCE

    Cimone

    Politico e militare ateniese
  • Period: 509 BCE to 27 BCE

    Roma Repubblicana

    Il dominio di Roma si espande in tutto il Mediterraneo. Vengono eretti il Tempio della Fortuna Primigenea e il Tempio di Giove capitolino
  • 500 BCE

    Città Ippodamea

    Riflessioni sulla Città Ippodamea. Linee guida del piano ippodameo:
    1. Zonizzazione
    2. Previsione piano di sviluppo
    3. Riparazione tessuto urbano a maglia ortogonale e regolare
  • 500 BCE

    Mileto

    Mileto
    Città ippodamea. ricostruita nel 480 a.C.
  • 500 BCE

    Atene - Pireo

    Atene - Pireo
    Mura di collegamento tra città e porto iniziate da Temistocle e finite da Cimone e Pericle
  • 500 BCE

    Il Teatro diventa stabile

    Il Teatro diventa stabile
  • 500 BCE

    Ginnasio

    Ginnasio
    Sviluppa caratteristiche ricorrenti. Ad Atene ce ne sono 3:
    1. Lycheo
    2. Cinosaio
    3. Academico
  • Period: 499 BCE to 479 BCE

    Guerre tra Greci e Persiani

  • 498 BCE

    Nascita di Ippodamo da Mileto

    Architetto greco
  • Period: 498 BCE to 408 BCE

    Ippodamo da Mileto

    Architetto greco
  • Period: 495 BCE to 429 BCE

    Pericle

  • 490 BCE

    Propilei

    Propilei
    Ingresso monumentale di ordine dorico-ionico e strada carrabile
  • 480 BCE

    Primo tempio dedicato ad Atena distrutto

    Dai Persiani
  • 447 BCE

    Partenone - Tempio di Athena Parthenos

    Partenone - Tempio di Athena Parthenos
    Tempio dorico con 8x17 colonne e 2 celle. Conteneva la statua crisoelefantina di Atena. Ci lavorano Callicrate, Cimone, Pericle, Ictino e Fidia
  • 425 BCE

    Tempietto di Atena Nike

    Tempietto di Atena Nike
    Di ordine ionico, costruito da Callicrate
  • 425 BCE

    Tempio di Apollo Bassae

    Tempio di Apollo Bassae
    Di ordine ionico, ma ha la prima colonna corinzia al suo interno
  • 421 BCE

    Eretteo

    Eretteo
    Di ordine ionico con un particolare capitello d'angolo. E' più piccolo del Partenone e asimmetrico. E' costruito su dislivelli del terreno e ha la loggia delle Cariatidi
  • 408 BCE

    Morte di Ippodamo da Mileto

    Architetto greco
  • 400 BCE

    Priene

    Priene
    Sistema dei terrazzamenti del territorio
  • 400 BCE

    Pergamo

    Pergamo
    Esempio di città ellenistica che si fonda sulla monumentalizzazione. Ha: Altare, Tempio di Atena e Teatro
  • 390 BCE

    Teatro di Segesta

    Teatro di Segesta
    Costruito dagli abitanti di Segesta, secondo l'architettuta greco-ellenistica. Ha 4000 posti
  • Period: 356 BCE to 323 BCE

    Alessandro Magno

  • 350 BCE

    Teatro di Epidauro

    Teatro di Epidauro
    Costruito a Epidauro da Policleto il Giovane, ha 15000 posti
  • 350 BCE

    Teatro di Efeso

    Teatro di Efeso
    Struttura di origine ellenistica, è stato ricostruito in epoca romana. Ha 25000 posti
  • Period: 323 BCE to 30 BCE

    Ellenismo

    Architettura monumentale
  • 300 BCE

    Tempio di Apollo didimeo

    Tempio di Apollo didimeo
    A Mileto. E' un esempio di Tempio ionico ellenistico. Ha 2 perimetri di colonne
  • Period: 300 BCE to 200 BCE

    Domus, Insule e Ville

    Nascono tipologie abitative differenziate a seconda del ceto sociale
  • 200 BCE

    Stoai di Attalo

    Stoai di Attalo
    Nell'Acropoli di Atene
  • 200 BCE

    Romani costruiscono le Terme

    Romani costruiscono le Terme
    Costruzioni con archi, volte e cupole con l'opus cementizio
  • 200 BCE

    Templi a pianta circolare si diffondono a Roma

    Costruzione del Tempio di Vesta a Tivoli, di ordine corinzio, del Santuario della fortuna Primigenea a Praeneste (che è su 7 terrazzamenti) e del Santuario di Ercole a Tivoli
  • 190 BCE

    Nike di Samotracia

    Nike di Samotracia
  • 150 BCE

    Laocoonte

    Laocoonte
  • 139 BCE

    Basilica Emilia

    Basilica Emilia
    Riedificata nel 12 a.C.
    Ha una particolare soluzione d'angolo: semi colonna + parasta angolare. Ha aperture architravate sul lato corto. L'ordine perde la sua funzione strutturale e diventa decorativo
  • 130 BCE

    Basilica di Pompei

    Basilica di Pompei
  • 100 BCE

    Terme Stabiane

    Terme Stabiane
  • 100 BCE

    Basilica Julia

    Basilica Julia
    Nel foro romano. E' di ordine dorico su due registri. Le pareti sono divise da semi colonne e paraste che inquadrano gli archi su pilastri
  • 79 BCE

    Terme del Foro di Pompei

    Terme del Foro di Pompei
  • 78 BCE

    Tabularium - costruzione attuale

    Tabularium - costruzione attuale
  • 46 BCE

    Foro di Cesare

    Foro di Cesare
  • 46 BCE

    Circo Massimo

    Circo Massimo
  • 43 BCE

    Inizio Età Augustea e Teatro di Marcello

    Inizio Età Augustea e Teatro di Marcello
    Dopo l'omicidio di Cesare. Comparsa dell'abside posteriore negli edifici religiosi. Appena prima, con Cesare, iniziano i lavori per il Teatro di Marcello con l'ordine dorico a terra e ionico al secondo livello
  • 27 BCE

    Arco di Augusto a Rimini

    Arco di Augusto a Rimini
  • 27 BCE

    Arco di Augusto nel Foro Romano

    Arco di Augusto nel Foro Romano
  • Period: 27 BCE to 476

    Roma Imperiale

    Orientamenti territoriali: centuria.
    Città fortificate con torri, fortini e porte (dette a cavedio in età matura)
    Nell'incrocio tra cardo e decumano c'era il foro (cuore della città romana che segue i principi di assialità e simmetria.
    Innovazioni edilizie: cinte murarie che prima erano a secco ora sono tenute unite dall'opus cementizio, che prende il nome a seconda di come vengono assemblati i conci
  • 16 BCE

    Tempio di Nimes

    Tempio di Nimes
    Ha l'opus quadratum
  • 2

    Foro di Augusto

    Foro di Augusto
    C'è il Tempio di Marte
  • 39

    Arco di Augusto ad Orange

    Arco di Augusto ad Orange
  • 62

    Terme di Nerone

    Terme di Nerone
    Ricostruite poi nel 227 d.C.
  • 68

    Nasce l'Anfiteatro dopo la morte di Nerone

    Nasce l'Anfiteatro dopo la morte di Nerone
    70 a.C. Anfiteatro di Pompei
    30 d.C. Arena di Verona
    70-80 d.C. Anfiteatro Flavio
  • 68

    Domus Aurea

    Domus Aurea
    Complesso monumentale voluto da Nerone
  • 70

    Colosseo

    Colosseo
    Anfiteatro Flavio. Ordini:
    1. tuscanico-dorico
    2. ionico
    3. corinzio
    4. composito
  • 71

    Foro di Vespasiano

    Foro di Vespasiano
  • 80

    Inizio dell'impiego dell'ordine composito

    Inizio dell'impiego dell'ordine composito
  • 81

    Arco di Tito

    Arco di Tito
  • 97

    Foro di Nerva

    Foro di Nerva
  • 100

    Foro di Traiano

    Foro di Traiano
    Con Basilica Ulpia
  • 104

    Terme di Traiano

    Terme di Traiano
  • 112

    Mercati Traianei

    Mercati Traianei
  • 118

    Villa di Adriano a Tivoli

    Villa di Adriano a Tivoli
    Complessa costruzione caratterizzata dalla VARIETAS (tipica delle ville imperiali) e conclusa nel 138 d.C.
    Ambienti: Villa Repubblicana (preesistente), Atrio, Due Biblioteche, Piazza d'Oro, Teatro Marittimo, Pecile, Sala dei Filosofi, Grandi e Piccole Terme, Canopo con esedra semicircolare, Tempio di Serapide (come Triclinium) e struttura con Fonte
  • 128

    Pantheon

    Pantheon
    Costruito per volere di Adriano su quello che era il Tempio di Agrippa.Finito nel 138 d.C., ha un pronao ottastilo con colonne corinzie e l'avancorpo. La cella circolare è di 43 m di diametro. Alzato interno: ordine corinzio, tozze lesene, cupola cassettonata e oculo centrale
  • 203

    Arco di Settimio Severo

    Arco di Settimio Severo
    Soluzione della colonna libera con trabeazione aggettante (soluzione che c'è anche nel foro di Nerva e nell'Arco di Costantino
  • 217

    Terme di Caracalla

    Terme di Caracalla
  • 298

    Terme di Diocleziano

    Terme di Diocleziano
    Grandi finestre
  • 300

    Roma ha 11 acquedotti

    Roma ha 11 acquedotti
  • 300

    Basilica di S. Giovanni in Laterano

    Basilica di S. Giovanni in Laterano
  • 300

    San Paolo Fuori Le Mura

    San Paolo Fuori Le Mura
    A Roma
  • 300

    Battistero Lateranense

    Battistero Lateranense
  • 308

    Basilica di Massenzio

    Basilica di Massenzio
    Ha volte a botte con lacunari
  • 312

    Arco di Costantino

    Arco di Costantino
  • 313

    Editto di Costantino Nascita Architettura Paleocristiana

    Editto di Costantino Nascita Architettura Paleocristiana
    Larchitettura Paleocristiana all'inizio si limita alle Catacombe e poi prende il sopravvento la Basilica con le dovute modifiche rispetto a quella romana, per la sua nuova finalità religiosa: ingresso principale in asse con l'altare; altare posto nel tribunal e incorniciato da abside; navate definite da colonnati; navata centrale che assume importanza maggiore; presenza di nartece; introduzione del transetto che da la forma a croce latina; presbiterio e battistero adiacente
  • Period: 313 to 500

    Architettura Paleocristiana

    Grande importanza nell’Arte Paleocristiana la assunse la simbologia, soprattutto nel periodo delle persecuzioni. Per quanto riguarda l’architettura paleocristiana, non si assistette a delle vere e proprie innovazioni, quanto piuttosto ad un adattamento delle strutture già preesistenti alle esigenze dettate dalla nuova religione. Emblema dell’architettura paleocristiana furono le basiliche
  • 330

    Basilica di S. Pietro

    Basilica di S. Pietro
    Roma
  • 330

    Costantinopoli è capitale dell'impero

    Giustiniano è imperatore
  • 340

    Mausoleo di Santa Costanza

    Mausoleo di Santa Costanza
    Figlia di Costantino
  • 360

    Santa Sofia

    Santa Sofia
    A Costantinopoli. E' caratterizzata dalla smaterializzazione dell'architettura, grazie alla leggerezza che assumono le strutture portanti sotto la luce. Edificio concluso nel 537d.C. ma nel 558 d.C. crolla la cupola e viene ricostruita costolonata
  • 382

    Basilica di S. Nazaro a Milano

    Basilica di S. Nazaro a Milano
  • 397

    Basilica delle Vergini

    Basilica delle Vergini
  • 430

    Mausoleo di Galla Placidia

    Mausoleo di Galla Placidia
    E' a Ravenna ed è dedicato alla figlia del reggente dell'Impero Romano d'Occidente
  • 432

    Chiesa di Santa Sabina

    Chiesa di Santa Sabina
    A Roma
  • 450

    Chiesa di S. Stefano Rotondo

    Chiesa di S. Stefano Rotondo
    A Roma
  • Period: 476 to 1400

    Medioevo

    Inizia con la caduta dell'Impero Romano d'Occidente e precede l'Età Moderna
  • 480

    Basilica di S. Lorenzo alle Colonne

    Basilica di S. Lorenzo alle Colonne
    Milano. Struttura particolare quadrilobata
  • 500

    Cappella di S. Aquilino

    Cappella di S. Aquilino
    Fa parte del complesso di S. Lorenzo alle Colonne
  • Period: 500 to 900

    Architettura in Italia

    Soluzioni architettoniche. volte a botte costolonate, contrafforti e matroneo
  • 505

    Chiesa di San Apollinare Nuovo

    Chiesa di San Apollinare Nuovo
  • 525

    Basilica di S. Vitale

    Basilica di S. Vitale
    E' a Ravenna. E' una sorta di variazione della Chiesa dei SS. Sergio e Bacco. E' a doppio involucro con cupola centrale coperta. Ha il nartece collocato di sbieco
  • 527

    Chiesa dei SS. Sergio e Bacco

    Chiesa dei SS. Sergio e Bacco
    Viene definita la "Piccola Santa Sofia". E' a Costantinopoli. Struttura adatta al rito ortodosso. Deambulatorio su due piani e cupola a padiglione a spicchi. Alternanza di pilastri e colonne binate
  • 600

    Architettura Carolingia

    Architettura Carolingia
    Regresso economico, politico e sociale. Carlo Magno raduna schiera di intellettuali che costituiscono le scuole palatine, I l Palazzo di Carlo Magno doveva essere la Nuova Roma
  • 612

    Abbazia di San Gallo in Svizzera

    Abbazia di San Gallo in Svizzera
  • 625

    Abbazia di Centula

    Abbazia di Centula
    Inserimento del PIEDICROCE
  • 687

    Dome of the Rock

    Dome of the Rock
    Gerusalemme
  • 700

    Chiesa di S. Pietro in Silvis

    Chiesa di S. Pietro in Silvis
    A Bagnacavallo. Inizia a trornare preponderante la muratura
  • 747

    Abbazia di Fulda

    Abbazia di Fulda
    E' in Germania. Transetto molto sviluppato
  • 873

    Abbazia di Corvey

    Abbazia di Corvey
    Nuova soluzione di facciata: il Westwerck
  • 875

    Sacello di San Satiro

    Sacello di San Satiro
    E' un Martyrium con soluzioni di derivazione armeno-bizantina
  • 892

    Cappella Palatina ad Acquisgrana

    Cappella Palatina ad Acquisgrana
    Costruita da Oddone di Metz. E' nella cattedral edi Acquisgrana e contine ancora il trono dell'Imperatore
  • 900

    Sviluppo del tetto a capanna

  • Period: 900 to 1000

    Venezia

    E' fuori dalle tendenze romaniche viste fino ad ora perché ha più contatti con l'oriente
  • 927

    Abbazia di Cluny

    Abbazia di Cluny
    Fu costruita e ricostruita più volte:
    Cluny I: 927 d.C.
    Cluny II: 975-81 d.C.
    Cluny III: 1088-1130 d.C.
  • Period: 962 to

    Sacro Romanoo Impero

    Periodo di stabilità in cui gli edifici monastici diventano centri della cultura
  • 1000

    Nascono i Comuni Medievali

    Gli edifici pubblici con funzione di ospitare assemblee ed istituzioni acquistano importanza. Si sviluppano anche edifici commerciali e amministrativi delle corporazioni (che a Venezia sono le Scuole)
  • Period: 1000 to 1100

    Proto-Rinascimento

  • 1013

    San Miniato al Monte

    San Miniato al Monte
    Edificio insediato in un complesso monastico benedettino. Interno con alternanza di 2 colonne e un pilone che reggono rispettivamente, archi a tutto sesto e archi traversi. Facciata a salienti con tema del raccordo che diventerà molto importante nel '400-'500. Ha la cripta
  • 1050

    Impiego volte a crociera costolonate

    Impiego volte a crociera costolonate
  • Period: 1050 to 1200

    Romanico in Italia

    Il termine "romanico" fa riferimento al legame con l'architettura romana, dalla quale vennero ripresi alcuni elementi strutturali (archi, colonne, pilastri e volte) e una certa impostazione monumentale e spaziale. In età medievale spariscono i criteri proporzionali di Vitruvio, ma gli elementi architettonici ospitano cicli scultorei, in cui la scultura vince sull'architettura, per trasmettere, in modo immediato, il concetto ai fedeli
  • 1063

    Duomo di Pisa

    Duomo di Pisa
    Cattedrale di Santa Maria dei Miracoli. Iniziata dall'Architetto Buscheto, ha impianto rettangolare cruciforme a 5 navate, di cui quelle più esterne continuano anche nel transetto che ha un abside per ogni sua terminazione. Facciata a salienti e uso di materiali di spoglio per i capitelli. All'interno c'è il pulpito di Giovanni Pisano
  • 1063

    Basilica di S. Marco a Venezia

    Basilica di S. Marco a Venezia
    Ultima ricostruzione. La prima edificazione avvenne nell' '830 d.C., con pianta a croce greca, ma a seguito di un incendio venne ricostruita nel 976 d.C. e poi nuovamente nel 1063. Importante è l'ubicazione vicino a Palazzo Ducale. Ogni braccio della croce greca, e nell'intersezione di essi c'è una cupola ribassata e finestrata all'imposta, rivestita poi a bulbo nel 1200. Murature possenti nonostante il tentativo di smaterializzazione. Nartece con 5 portali fortemente strombati
  • 1075

    Santuario di Santiago de Compostela

    Santuario di Santiago de Compostela
  • 1080

    Duomo di Spira

    Duomo di Spira
    Ha archi diaframmati con costoloni a vista. Alternanza semi colonne che sostengono costoloni e colonne che sostengono le arcatelle centrali. Questa alternanza c'è anche il Duomo di Magonza
  • 1080

    Basilica di S. Ambrogio a Milano

    Basilica di S. Ambrogio a Milano
    Costruito sulla Basilica Ambrosiana e la copertura lignea viene sostituita dalle volte nel 1117. Pianta basilicale, presenta un quadriportico del 1098 e un tiburio del 1178. Ha due campanili e una facciata a capanna. Vi è il matroneo
  • 1080

    Battistero di Firenze

    Battistero di Firenze
    Ricostruito fra 1080 e 1230. Brunelleschi lo scambia per un'architettura romana. Caratteristico è il rivestimento con marmi policromi. Diviso in tre campi orizzontali da 2 fasce marcapiano. Impianto centrico, cupolato con lanterna
  • 1093

    Cattedrale di Durham

    Cattedrale di Durham
    Uno dei primi edifici coperto da volta a crociera, con le dimensioni di una basilica
  • 1099

    Duomo di Modena

    Duomo di Modena
    Iniziato da Lanfranco e terminato nel 1184 dai maestri comacini. Ha il presbiterio rialzato per lasciare spazio alla zona della cripta. I capitelli contengono statue. Pulpito centrale, posto a metà navata per predicare. In facciata vi sono le "Storie della Genesi" di Wiligelmo
  • Period: 1100 to 1400

    Gotico - Architettura dell'Ile de France

    Il Gotico nasce nella zona limitrofa a Parigi, detta Ile de France. Si sviluppa in tutta l'Europa Occidentale nel 1130-1140 d.C. tranne che in Italia. Prevale l'architettura religiosa e assumono importanza gli ordini monastici. Novità architettoniche volte al verticalismo: arco a sesto acuto usato anche in combinazione con l'arco rampante. Volte a crociera e pinnacoli. L'arco a sesto acuto: spinge in maniera inversamente proporzionale alla freccia e ciò permette l'assottigliamento delle murature
  • Period: 1100 to 1500

    Gotico in Italia

    Portato dai monaci, assume caratteristiche proprie, non quelle d'oltralpe. No modifiche all'assetto strutturale ma impiego dell'arco a sesto acuto. Murature restano di notevole spessore e piante molto semplici. Primi esempi sono in Lazio
  • 1117

    Duomo di Parma

    Duomo di Parma
    Pianta particolare che sembra un'unione di una parte con una direzione tipo basilicale e un frammento di pianta centrale. Non si legge se c'è il transetto. Facciata scenografica a capanna con due ordini di gallerie. Protiro con leoni stilofori. Nel 1090 presenta archi traversi lungo la navata centrale e i matronei. Nel 1178, Benedetto Antelami introduce volte, tiburio e zona del presbiterio
  • 1136

    Cattedrale di Saint Denis

    Cattedrale di Saint Denis
    Il coro è stato fatto dall'Abate Suger nel 1140. Edificio completato nel 1270. Muratura che diventa puntiforme in corrispondenza dei contrafforti. Volte a crociera anche nel deambulatorio
  • 1140

    Cattedrale di Sens

    Cattedrale di Sens
    Ha 3 navate, di cui quelle laterali creano un coro deambulato. Volte a crociera esapartite dall'arco traverso
  • 1152

    Battistero di Pisa

    Battistero di Pisa
    Attribuito a Dietisalvi. Parte inferiore romanica. mentre la parte superiore e la cupola non estradossata sono parti gotiche del 1260
  • 1155

    Cattedrale di Laon

    Cattedrale di Laon
    Alternanza pilastri e pilastri polistili che reggono archi a sesto acuto. Quadripartizione dell'alzato interno in: navata, matroneo, triforium e due grandi finestroni detti clairetage. facciata con vetrate, rosone e due torri, più un tiburio nel piedicroce
  • 1163

    Cattedrale di Notre Dame de Paris

    Cattedrale di Notre Dame de Paris
    Resta poco del nucleo originario ma grazie a Le-Duc, viene ripristinato qualcosa di originale. Particolare quadripartizione con trifore nel matroneo e un rosone al posto del triforium. Portali gemini sdoppiati e inseriti in portali strombati. C'è la Galleria dei Re. Ha 5 navate e non c'è il transetto
  • 1173

    Torre di Pisa

    Torre di Pisa
    Costruita in più riprese e con difficoltà per via dei cedimenti del terreno. Presenta un'unità di materiali e di elementi architettonici in accordo con gli atri monumenti della Piazza dei miracoli
  • 1176

    Battistero di Prma

    Battistero di Prma
    Iniziato dall'Antelami, viene continuato nel 1200 dai maestri campionesi, mentre la cupola e le gallerie sono del 1274
  • 1187

    Abbazia di Casamari

    Abbazia di Casamari
    Ricorrente la terminazione absidale piatta. Facciata semplice, a salienti senza grandi torri. Rosone e finestre con lamine sottili di alabastro che rendono la luce soffusa all'interno
  • 1188

    Chiesa di S. Michele a Pavia

    Chiesa di S. Michele a Pavia
    Qui la ragione statica fa da padrona. L'ordine architettonico che presenta cicli scultorei
  • 1191

    Cattedrale di Reims

    Cattedrale di Reims
    Jean d'Obrais adottò l'alzato in 3 livelli con volte quadipartite; pilastri polistili e archi rampanti come in Chartres. Presenza di un pilastro quadrangolare ruotato di 45° detto "pilastro incatenato". Ricchezza di sculture e pinnacoli. Importante è il motivo del traforo. Abside deambulata e straordinario clairetage
  • 1194

    Cattedrale di Chartres

    Cattedrale di Chartres
    Ricostruita dopo l'incendio del 1194. Ha 3 navate che diventano 5 con l'intersezione del transetto e proseguono nella zona absidale polilobata. Pilastri uguali danno fluidità e proseguono da terra fino all'imposta delle volte. Non c'è il matroneo per dare più spazio alle parti finestrate. Chiesa che riflette l'organizzazione terrena della Gerusalemme Celeste
  • 1195

    Cattedrale di Bourges

    Cattedrale di Bourges
    Edificio che segna il passaggio al gotico maturo. Ha 5 navate, di cui la centrale con volte esapartite e le laterali a crociera. E' mantenuta la tripartizione degli alzati ma il sistema di pilastri (costituiti da colonnine) è lo stesso
  • 1196

    Santa Maria del Fiore a Firenze

    Santa Maria del Fiore a Firenze
    Progetto originale di Arnolfo di Cambio per rinnovare la cattedrale di Santa Reparata. Nel 1378 i lavori passarono a Talenti che amplia le dimensioni. Pianta che è un'unione tra una a croce greca e una a croce latina. La struttura ottagonale prevista cupolata rimase incompleta fino all'arrivo di Brunelleschi. Vi sono molte catene metalliche per contrastare le spinte
  • 1200

    Campo Santo di Pisa

    Campo Santo di Pisa
  • 1208

    Abbazia di Fossanova

    Abbazia di Fossanova
    Contraffortature, piloni e murature consistenti. Piccole aperture fanno passare poca luce. Soluzione Borgognona della costolonatura che prosegue fino ai 3/4 superiori del pilastro, dove poi termina a cono
  • 1220

    Cattedrale d'Amiens

    Cattedrale d'Amiens
    Esempio di gotico maturo, progettata da Robert de Luzarches. Riprende pianta di Chartres con aggiunta di 2 navate e coro deambulato con absidiole. Imponenti contraffortature esterne permettono l'inserimento di alte vetrate. Torri di facciata diverse: non importanza della simmetria
  • 1225

    Cattedrale di Beauvais

    Cattedrale di Beauvais
    Crollò parzialmente nel 1284 e, per problemi strutturali, si ricorre alla soluzione di accorciare e infittire le campate: si ottiene una soluzione curiosa
  • Period: 1226 to 1270

    Gotico Rayonnant

    Evoluzione del gotico classico, si sviluppa, durante il regno di Luigi IX, il gotico radiante
  • 1228

    Basilica di S. Francesco ad Assisi

    Basilica di S. Francesco ad Assisi
    Terminata nel 1280. Composta da: Basilica Superiore e Basilica Inferiore. Seguono la medesima pianta tranne per il corridoio d'ingresso laterale di quella inferiore. Volte a crociera a sesto acuto. Alzato in due livelli per la Basilica Superiore: basamento in muratura e livello superiore finestrato. Affreschi di Giotto e Cimabue all'interno
  • 1231

    Rifacimento del coro della Cattedrale di Saint Denis

    Rifacimento del coro della Cattedrale di Saint Denis
    Ricostruzione della parte superiore da parte di Sauger. Novità: Triforium che diventa finestra unita al Clairetage (tutto è più luminoso). Pilastri polistili diventano fasci di colonne e rosone del transetto acquista molta importanza
  • 1234

    Basilica dei SS. Giovanni e Paolo

    Basilica dei SS. Giovanni e Paolo
    A Venezia. Già oratorio diviene poi Basilica
  • 1246

    Saint Chapelle

    Saint Chapelle
    Nel Palazzo Reale di Parigi. Costruita come sacrario su due piani per contenere determinate reliquie. Enormi finestroni (fuori scala: non più senso delle proporzioni) poggiano su un basamento in muratura e sono interrotti solo da dei contrafforti. Ingigantimento delle vetrate e degli elementi per l'illuminazione
  • 1246

    Santa Maria Novella a Firenze

    Santa Maria Novella a Firenze
    Frati Domenicani la commissionano ad Arnolfo di Cambio. Gli ultimi lavori per la facciata risalgono al 1400. Pochi pilastri scandiscono un ritmo lento. Archi sia a sesto acuto che a tutto sesto. Abside illuminato da grande trifora. Materiali di rivestimento policromi
  • 1250

    Chiesa di S. Maria Gloriosa ai Frari

    Chiesa di S. Maria Gloriosa ai Frari
    A Venezia. C'è la tomba di Canova e vi sono interventi di Brustolon e Tiziano. Doppio ordine di catene lignee. Zona absidale deambulata. Ha tre navate e un bellissimo coro ligneo
  • 1289

    Palazzo Vecchio a Firenze

    Palazzo Vecchio a Firenze
    Ricostruito da Arnolfo di Cambio. Unico blocco massiccio strutturato su corte interna con accentuati aspetti difensivi legati all'architettura militare. Muratura in bugnato grezzo (tipico dei Palazzi Fiorentini) con piccole feritoie nei piani inferiori e aperture più grandi in quelli superiori. Coronamento merlato e torre con funzione visiva e di richiamo acustico per le attività lavorative
  • 1290

    Duomo di Orvieto

    Duomo di Orvieto
    Di Lorenzo Maitani. Impianto semplice con abside quadrata. No arco acuto e copertura a capriate. Volta a crociera nella zona absidale. La facciata ricorda le cattedrali d'oltralpe e ha statue del Nuovo e Antico Testamento in basso. Policromia dei rivestimenti sia interna che esterna. Interventi anche dell'architetto Valadier e di pittori importanti
  • 1294

    Santa Croce a Firenze

    Santa Croce a Firenze
    Commissionata dai francescani ad Arnolfo di Cambio. Corto transetto con abside poligonale. Copertura a capriata lignea. Ballatoio praticabile contrasta lo slancio in altezza
  • 1298

    Campanile di Giotto a Firenze

    Campanile di Giotto a Firenze
  • 1340

    Palazzo Ducale di Venezia

    Palazzo Ducale di Venezia
    Nel 1422 fu ampliato fino alla Basilica di S. Marco. Pian terreno porticato con archi acuti. Al piano nobile le colonne raddoppiano e sopra gli archi a sesto acuto compaiono le decorazioni trilobate. Decorazione con tessere di marmo bianco e rosa che fa vibrare la composizione architettonica. Cuspidi decorate e colonnina tortile angolare
  • Period: 1350 to

    Rinascimento

    Studiosi umanisti riscoprono i classici (quelli che da Giustiniano in poi spariscono). La scolastica caratterizza il 300 e il 400 è caratterizzato da un progetto di razionalizzazione introdotto dall'Alberti. L'ideale umanistico dell'uomo al centro del mondo e la razionalità trovano espressione concreta in uomini come Brunelleschi.
  • Period: 1377 to 1446

    Filippo Brunelleschi

    Ricevette un'istruzione classica e iniziò a lavorare come orafo nella bottega paterna. E' un uomo pratico e concreto: uomo di cantiere, non uomo teorico. Inizia a dedicarsi alla scultura con il concorso del 1401 per la Porta del Battistero di Firenze. Si avvicina all'architettura nel suo viaggio a Roma. Interessato a problemi tecnici e scientifici legati alle leggi matematiche che diventano strumenti di conoscenza (anche della natura). I° architetto che redige un progetto e organizza il lavoro
  • 1387

    Duomo di Milano

    Duomo di Milano
    Unico tentativo italiano di avvicinarsi all'architettura gotica d'oltralpe. Approvato il primo progetto si inizia con la costruzione della zona absidale, per garantire il rito, e l'ultima cosa era la facciata. Il transetto del 1400 fu completato nel 1600. Pianta cruciforme. Nel piedicroce vi è una volta a padiglione con tiburio. Muratura puntiforme con pilastri polistili e ampie vetrate. I capitelli ospitano sculture. Nonostante le lunghe fai costruttive, il linguaggio rimane omogeneo
  • 1400

    Basilica di S. Pietro

    Basilica di S. Pietro
    L.B. Alberti è incaricato di ampliare coro e transetto
  • 1400

    Edilizia Privata dell'Alberti

    A Firenze fiorisce l'edilizia privata tra le grandi famiglie legate alla tradizione difensiva, con case-torri che hanno piccole feritoie ai piani inferiori e si sviluppano in altezza, per via della denisità
  • Period: 1400 to 1500

    Viaggi a Roma di Architetti e Artisti

    viaggi compiuti per lo studio delle proporzioni e delle misure
  • Period: 1401 to 1500

    Firenze, Urbino e Roma

    I ceti privilegiati per affermare il proprio potere si affidano all'architettura privata che diventa loro simbolo
  • Period: Feb 14, 1404 to Apr 25, 1472

    Leon Battista Alberti

    Nasce a Genova e muore a Roma. Ha un'educazione classica e viaggia a Padova, Firenze, Urbino, Mantova e Roma, dove lavora per Papa Niccolò V. Nel 1475 scrisse il De Re Aedificatoria, come trattato, in cui ne sostiene il carattere intellettualistico, separando pratica da progetto. Rivendica un posto tra le arti liberali per l'arch. e il ruolo del progettista. Non è uomo di cantiere. Introduce il Composito e aggiunge la Concinnitas (=armonia di proporzioni) ai 3 aspetti del codice di Vitruvio
  • 1418

    Cupola di S. Maria del Fiore

    Cupola di S. Maria del Fiore
    Di Brunelleschi. Doveva essere a quinto di sesto, impostata su un tiburio a 40 m di altezza, subentrano quindi dei problemi compositivi che Brunelleschi risolve, costruendo una cupola autoportante (per la distribuzione dei mattoni a lisca di pesce) con ponteggi aerei in movimento. La cupola è costituita da 2 calotte parallele tra loro, con un'intercapedine, ma unite tramite costoloni. Molta importanza la assume anche la lanterna che da slancio e diventa il fulcro visivo della cupola
  • 1418

    Chiesa di S. Lorenzo

    Chiesa di S. Lorenzo
    Costruzione travagliata per carenza di fondi. Ha forma tipica di Chiesa commissionata da ordini monastici con cappelle piatte ai lati. Spazi modulari e razionali in cui si nota la mano di Brunelleschi. La facciata è rimasta incompleta
  • 1419

    Sagrestia Vecchia di S. Lorenzo

    Sagrestia Vecchia di S. Lorenzo
    A Firenze. Realizzata da Brunelleschi, la inserisce lungo il lato corto del transetto dell'omonima Chiesa. Spazio semplice e quadrato, coperto da cupola emisferica, con sacello e due ambienti laterali. Uso dell'ordine architettonico con lesene corinzie poste su un dado e piegate a libro negli angoli. Nella scarsella esse sono classiche, rudentate e reggono una trabeazione tripartita che corre per tutto il perimetro. Su di esse poggiano arconi che, tramite pennacchi, sorreggono la cupola
  • 1424

    Spedale degli Innocenti

    Spedale degli Innocenti
    Iniziato da Brunelleshi. Novità compositiva dell'ingresso strutturato come portico a 9 campate con elementi tutti in relazione geometrica tra loro
  • 1426

    Trinità di Masaccio

    Trinità di Masaccio
    Opera che sfrutta i principi della prospettiva introdotti da Brunelleschi con la tavoletta prospettica che permette di realizzare un nuovo modo di percepire lo spazio in modo che l'uomo lo possa controllare
  • 1429

    Cappella Pazzi

    Cappella Pazzi
    E' nel Chiostro di S. Croce a Firenze
  • Period: 1431 to 1506

    Andrea Mantegna

    Pittore importante tra i massimi conoscitori della cultura classica in pittura
  • 1436

    Chiesa di Santo Spirito

    Chiesa di Santo Spirito
    Progettata nel 1434 e terminata nel 1482. Brunelleschi approfondisce la modularità degli spazi e sottolinea la gerarchia degli spazi mediante l'ordine. Vi sono cappelle laterali con absidiole su tutto il perimetro tranne che in facciata
  • 1444

    Palazzo Medici Riccardi

    Palazzo Medici Riccardi
    A Firenze. Fatto dall'architetto Michelozzo (ancora legato alla tradizione difensiva medievale). Ha un tripartizione data dalle fasce marcapiano.
    Piano terra: ha arcate a tutto sesto e bugnato rustico
    Piano nobile: ha un bugnato mezzano
    Terzo piano: ha bugnato gentile, quasi liscio
  • Period: 1444 to 1514

    Donato Bramante

    Inventore della vera architettura, esordisce tuttavia come pittore nel 1481-89 formandosi nella scuola di Piero della Francesca e di Fra Carnevale. I suoi sfondi scenici sono le architetture antiche e da importanza alla prospettiva. Suo primo lavoro: affreschi di Casa Paganora a Milano
  • 1446

    Palazzo Rucellai

    Palazzo Rucellai
    Alberti lavora su un edificio preesistente che lo limita, ma facciata innovativa scandita dall'ordine:
    piano terra: ordine tuscanico-dorico
    piano nobile: corinzio più ricco
    piano superiore: corinzio più semplice.
    Bugnato liscio per tutti i piani. Ispirato a questo Palazzo c'è Palazzo Piccolomini
  • 1450

    Intervento sul Tempio Malatestiano

    Intervento sul Tempio Malatestiano
    A Rimini. Alberti interviene, ma i lavori sull'edificio finiranno nel 1466, lasciandolo incompleto. Era una Chiesa preesistente ma i Malatesta lo vogliono trasformare nella loro dimora funebre, così l'Alberti deve adattare il corpo medievale gotico ai principi rinascimentali e lo fa rivestendo i muri con paraventi che rispecchiano i gusti del Rinascimento, ma in facciata non può, per delle tombe da lasciare visibili e non completa nemmeno l'abside. I suoi rivestimenti riprendono i modelli romani
  • 1450

    Pienza

    Pienza
    Papa Pio II fa fare un risistemazione urbanistica rinascimentale di un borgo medievale che viene riadattato secondo i principi di: prospettiva, simmetria, geometria e ordine architettonico
  • Period: 1452 to 1519

    Leonardo da Vinci

    Da un apporto teorico all'architettura, progettando con disegni edifici a pianta centrale
  • 1456

    Ca' Granda

    Ca' Granda
    Progettata da Filarete, come Ospedale con una Cappella al centro. Importante la posizione vicino al Naviglio che trasportava le acque bianche e nere
  • 1458

    Palazzo Pitti

    Palazzo Pitti
    Bugnato diverso in base ai piani e tripartizione data da balaustre. le arcate richiamano gli acquedotti dell'edilizia romana
  • 1460

    Facciata di S. Maria Novella

    Facciata di S. Maria Novella
    Il progetto era del 1458 e in parte presentava elementi gotici che l'Alberti deve trasformare in Rinascimentali. Adotta la soluzione d'angolo della Basilica Emilia con lesena e semi-colonna. Usa marmi policromi di rivestimento, inserisce un piano attico intermedio e adotta la struttura del fronte del tempio (richiamo all'architettura classica e al proto-rinascimento fiorentino). Usa le volute come elemento di raccordo rispettando la Concinnitas
  • 1460

    Chiesa di San Sebastiano

    Chiesa di San Sebastiano
    Il cantiere non avrà continuità e si concluderà con la morte dell'Alberti. Tra i primi edifici a pianta centrale (tipologia che non avrà molto seguito perché i fedeli non dovevano stare dietro l'altare). Ha una cripta ed ogni elemento è in rapporto con la figura del quadrato. La facciata con trabeazione spezzata e timpano richiama gli archi trionfali o i templi
  • 1460

    Palazzo Ducale di Urbino

    Palazzo Ducale di Urbino
    Ha conformazione complessa e si snoda su più piani tramite terrazzamenti. Pianta quadrata.
    Piano terra: porticato in stile brunelleschiano con soluzione d'angolo di pilastro a "L"
    Piano nobile: finestrato con lesene corinzie
    Piano attico: poggiante su un'alta cornice
  • 1465

    Palazzo Venezia a Roma

    Palazzo Venezia a Roma
    Costruito da Francesco del Borgo con interessante soluzione del portico. colonne doriche al piano terra e corinzie al primo piano. Soluzione d'angolo con pilastro ad "L"
  • 1469

    Palazzo Piccolomini

    Palazzo Piccolomini
    A Pienza. Fatto da Rossellino. La famiglia Piccolomini era quella di Papa Pio II. Palazzo di derivazione albertiana che si ispira, in modo semplificato, a Palazzo Rucellai con qualche differenza
  • 1470

    L.B. Alberti lavora a Mantova

    L.B. Alberti lavora a Mantova
    Gestisce il rinnovamento urbanistico voluto dai Gonzaga per la città di Mantova
  • 1470

    Chiesa di Sant'Andrea

    Chiesa di Sant'Andrea
    A Mantova. Anche questa Chiesa ha subito problemi di adattamento legati alle preesistenze. Unica navata centrale con volte a botte cassettonate. Tutto è scandito dall'ordine
  • 1470

    Milano e gli Sforza - Cappella Portinari

    Milano e gli Sforza - Cappella Portinari
    Si respira un'aria conservatrice e le novità stentano ad essere accettate, anche se alcune architetture sono di chiaro stampo fiorentino come la Cappella Portinari in Sant'Eustorgio che si rifà alla Sacrestia Vecchia di Brunelleschi
  • 1475

    Cappella Colleoni a Bergamo Alta

    Cappella Colleoni  a Bergamo Alta
    Costruita da Giovanni Antonio Amadeo. Evidente la conoscenza di Brunelleschi e tematiche medievali unite a quelle rinascimentali
  • Period: 1475 to 1564

    Michelangelo Buonarroti

    Scultore, Pittore, Architetto e poeta del Rinascimento italiano. Importante partire da Firenze per le sue opere architettoniche
  • 1482

    Chiesa di Santa Maria Presso S. Satiro

    Chiesa di Santa Maria Presso S. Satiro
    Bramante si trova a lavorare sull'edificio preesistente: il Sacello, con pianta a quincus, dell'epoca carolingia mentre la vecchia Chiesa su cui si innestava aveva una pianta semplice. Non si poteva ampliare lateralmente perchè c'era una via, così Bramante stravolge l'edificio creando una pianta a croce commissa: corpo di fabbrica della Vecchia Chiesa diventa transetto e crea una zona presbiteriale fittizia che con la prospettiva riesce a fa sembrare profonda, anche se non lo è. Due ordini
  • Period: 1483 to 1520

    Raffaello Sanzio

    Vero erede di Bramante. Si formò in ambiente urbinate nella bottega di Perugino. Negli ultimi 15 anni di vita si dedicò all'architettura, lavorando con Bramante nei Palazzi Vaticani dove eseguì molte decorazioni. Diviene Papa Leone X e gli dà il compito di redigere la cartina della Roma Antica e Raffaello manifesta l'esigenza di salvaguardia del patrimonio antico e rileva e censisce le antichità con disegni. Riporta in auge lo stile Ionico e cita il motivo della Serliana nell'Incendio di Borgo
  • Period: 1486 to 1570

    Jacopo Sansovino

    Allievo di Bramante. Deve costruire la Biblioteca Marciana a Venezia
  • 1488

    Duomo di Pavia

    Duomo di Pavia
    Attribuiti a Bramante: piano della cripta e il basamento. Opera complessa che tenta di riprodurre Santo Spirito di Brunelleschi o S. Lorenzo alle colonne per la cupola ottagonale
  • 1489

    Palazzo Strozzi

    Palazzo Strozzi
    Costruito da Benedetto da Maiano. Ha le stesse caratteristiche dei palazzi fiorentini, ma persiste il problema della soluzione d'angolo
  • 1490

    Palazzo Gondi

    Palazzo Gondi
    Costruito da Giuliano da Sangallo conserva la struttura tipica dei palazzi fiorentini
  • 1492

    Palazzo della Cancelleria Apostolica

    Palazzo della Cancelleria Apostolica
    Facciata rivestita in travertino e scandita da due alte fasce marcapiano, con archi su colonne tuscaniche-doriche tranne all'ultimo piano che sono corinzie. Soluzione d'angolo con coppia di pilastri
  • 1492

    Santa Maria delle Grazie

    Santa Maria delle Grazie
    Milano. Bramante avvia la costruzione della tribuna, in cui adotta una pianta centrica con 3 absidi semi-circolari, dando vita ad un edificio composito. L'esterno non lo fa Bramante. Riferimenti a Brunelleschi: lesene piegate a libro, struttura alzati e uso dell'ordine; manca la chiarezza evidente dei rapporti tra le parti
  • 1497

    Chiostri di S. Ambrogio a Milano

    Chiostri di S. Ambrogio a Milano
    Bramante realizza il Chiostro dorico e quello ionico con colonne che paiono fusti d'albero
  • Period: 1499 to 1514

    Bramante va a Roma

    Nel 1499: Milano cade in mano ai francesi e gli artisti scappano. Bramante va a Roma e nel 1503 diviene pontefice Giulio II Della Rovere, che aveva l'ambizione di riportare la città agli antichi fasti e trova in Bramante il braccio a cui far eseguire i suoi obiettivi. Gli vengono commissionate molte opere e apre una scuola: la Scuola di Bramante (allievi: Raffaello, Giulio Romano,...)
  • Period: 1499 to 1546

    Giulio Romano

    Nasce a Roma e muore a Mantova. Inizia la sua carriera lavorando come pittore con Raffaello, mentre verrà in contatto con Bramante solo sul finire della sua vita. Ha una solida conoscenza dei classici ma introduce una nuova e stravagante maniera di trasgressione. Nel 1524 litiga col Papa e se ne va a Mantova dove fa nascere edifici nuovi e ne ristruttura di preesistenti come il Duomo o Palazzo Ducale
  • 1500

    Raffigurazioni delle vite dei Santi e dei Martiri come propaganda della Chiesa

  • 1501

    Palazzo Caprini

    Palazzo Caprini
    Detto "Casa di Raffaello", di Bramante, segna una svolta nell'edilizia residenziale. Facciata bipartita con le 2 parti trattate in modo diverso.
    Piano Inferiore in bugnato rustico, ha archi su pilastri con una serie di Piattabande negli archi terminali e finestre nei sott'archi.
    Piano Nobile con colonne doriche binate, balaustra e finestroni architravati con timpano. Richiamo al tema dell'Insula
  • 1504

    Chiostro di S. Maria della Pace

    Chiostro di S. Maria della Pace
    Roma. Bramante rivisita l'antico, cercando di esaltare lo spazio interno vuoto rendendo l'edificio il più regolare possibile, utilizzando il modulo quadrato
  • 1505

    Complesso del Belvedere

    Complesso del Belvedere
    Progetto mastodontico di Bramante per Papa Giulio II. Cortile che doveva collegare i Palazzi Vaticani con il Belvedere. Bramante si rifà alle Ville Imperiali e studia una soluzione a tre terrazzamenti con varie forme e funzioni:
    Terrazzamento Inferiore: dedicato alle naumachie
    Terrazzamento Intermedio. vi si accede con scalinata usata anche come tribuna
    Terrazzamento Finale (a livello del Belvedere): vi si accede con rampa.
    Tutti ambienti collegati da quinte architettoniche continue
  • 1506

    Basilica di S. Pietro - Bramante

    Basilica di S. Pietro - Bramante
    Bramante demolisce abside e transetto del progetto del Rossellino, per innestare una pianta a quincus secondo la tradizione degli antichi sacelli, dato che si trattava pur sempre di un Martiria
  • Period: 1508 to 1580

    Andrea Palladio

    Nato a Padova, ha formazione da scalpellino, ma la sua vita ha una svolta quando incontra l'umanista Trissino, grazie al quale viaggia e incontra l'aristocratico Cornaro, che lo prende tra i sui intellettuali architetti, tra cui c'è Falconetto (vera fortuna di Palladio). E' condizionato dal trattato di Serlio che valorizza il senso pratico. Nel viaggio a Roma studia architetture classiche simmetriche. Bornaro lo chiama nel 1556 per illustrare il De Architettura e nel 1570 scrive i suoi 4 libri
  • Period: 1509 to 1559

    Michele Sanmicheli a Verona

    Importante architetto veronese. Usa molto il bugnato ed interviene sulla struttura fortificata di Verona con la Porta Nuova, che sottolinea il carattere difensivo e quello di porta urbica
  • 1510

    Tempietto di S. Pietro in Montorio

    Tempietto di S. Pietro in Montorio
    Commissionato a Bramante. Opera importante perchè doveva commemorare S. Pietro nel luogo del suo martirio. Lo spazio limitato fa scegliere una pianta centrica e assume importanza tale che Serlio lo inserirà tra gli edifici antichi romani. Ha peristilio circolare dorico (corretto), gradini, trabeazione curvilinea con balaustra. Piano superiore con involucro cilindrico cupolato con lanterna che ha solo funzione estetica
  • 1512

    Villa Farnesina

    Villa Farnesina
    Commissionata da Agostino Chigi a Baldassarre Peruzzi. Villa suburbana con pianta a "U" ricca di apparati decorativi illusionistici nelle sale di rappresentanza. Edificio su 2 livelli con suddivisione ritmica della facciata tramite lesene su pilastri che reggono una trabeazione continua. Zona porticata con sequenza di archi su pilastri incorniciati dall'ordine
  • 1513

    Cappella Chigi

    Cappella Chigi
    Di Raffaello. Cappella sepolcrale. Ripresa della struttura ottagonale presente nel piedicroce di San Pietro
  • 1515

    Palazzo Caffarelli Vidoni

    Palazzo Caffarelli Vidoni
    Di Raffaello. Si rifà a Palazzo Caprini. Novità: piedistalli delle colonne al piano nobile che si fondono con la balaustra e la cornice dell'ordine a fascia marcapiano
  • 1518

    Villa Madama

    Villa Madama
    Di Raffaello. Costruita sul Monte Mario, per volere di Leone X, dato che è il periodo di riscoperta dei classici latini e delle ville suburbane dedicate all'ozio. Strutturata su terrazzamenti. Del progetto monumentale fu effettivamente realizzata la parte destra. Decorazioni grottesche riprese dalla Domus Aurea di Nerone (da poco portata in luce). Gli esterni presentano diverse gerarchie di ordini
  • 1520

    Palazzo Branconio dell'Aquila

    Palazzo Branconio dell'Aquila
    Qui si nota la mancanza di equilibrio che era propria di Raffaello
  • 1520

    Sagrestia Nuova in S. Lorenzo

    Sagrestia Nuova in S. Lorenzo
    A Firenze. Fatta da Michelangelo in contrapposizione con quella Vecchia di Brunelleschi. Importante per la tripartizione dell'alzato e le soluzioni d'angolo con capitelli ionici piegati "a cartoccio" (non rientra nei canoni)
  • 1530

    Palazzo Bevilacqua

    Palazzo Bevilacqua
    Di Michele Sanmicheli. Evidente è l'influenza di Giulio Romano nel Cortile della Cavallerizza
  • 1532

    Palazzo Massimo alle Colonne

    Palazzo Massimo alle Colonne
    Di Baldassarre Peruzzi. Si adegua alla forma curvilinea della strada
  • 1534

    Palazzo Tè a Mantova

    Palazzo Tè a Mantova
    Commissionato da Federico II Gonzaga a Giulio Romano. E' una Villa con affrescate Sala dei Cavalli e Sala dei Giganti. L'androne d'accesso ha colonne che simulano fusti d'albero: grande uso del Bugnato che contribuisce ad introdurre l'ORDINE RUSTICO (sperimentazione vista come rielaborazione originale della norma e della regola tratta dall'antico)
  • 1538

    Piazza del Campidoglio

    Piazza del Campidoglio
    Progetto di Michelangelo con disposizione invertita: apre il prospetto principale dove c'era il retro
  • 1540

    Corte della Cavallerizza

    Corte della Cavallerizza
    Dentro Palazzo Ducale. Realizzata da Giulio Romano. Qui probabilmente si svolgevano le naumachie
  • 1544

    Casa di Giulio Romano

    Casa di Giulio Romano
    Fa riferimento a Palazzo Caprini di Bramante mentre il piano nobile è come il piano terra della casa di Raffaello
  • 1545

    La Zecca

    La Zecca
    A Venezia. Di Jacopo Sansovino. Blocco quadrato di tre piani che assume un carattere di inespugnabilità. Tutte le colonne sono inquadrate da nicchie e le finestre sono racchiuse dall'ordine e architravate, al piano nobile
  • 1545

    Palazzo Thiene

    Palazzo Thiene
    Rielaborazione della domus romana con contaminazioni di palazzi rinascimentali e fiorentini che si sviluppano in altezza
  • 1546

    Palazzo Farnese

    Palazzo Farnese
    Dopo questa data Papa Paolo III Farnese chiama Michelangelo a finire il suo Palazzo, iniziato da Sangallo. Lui farà: grande finestra centrale sopra il portone d'ingresso e il cornicione che blocca la composizione
  • 1546

    Basilica di S. Pietro

    Basilica di S. Pietro
    Progetto di Michelangelo. Mette in evidenza gli errori fatti da Sangallo e torna alla pianta centrica e accresce la sezione dei piloni (operazioni che porteranno alla costruzione della doppia cupola a sesto rialzato)
  • 1549

    Basilica di Vicenza

    Basilica di Vicenza
    Palladio farà il doppio loggiato e usa il motivo della serliana. Perimetra una Chiesa medievale preesistente.
  • 1549

    Villa Cornaro

    Villa Cornaro
    Palladio. A Piombino Dese
  • 1550

    Palazzo Chiericati

    Palazzo Chiericati
    Innovativo il fronte principale
  • 1550

    Palazzo Porto

    Palazzo Porto
    Strutturato secondo lo stile della domus. Ingresso tetrastilo e facciata simile a quella di Palazzo Caprini. C'è il bugnato e le finestre hanno un timpano
  • 1556

    Villa Badoer

    Villa Badoer
    Palladio
  • 1558

    Villa Barbaro

    Villa Barbaro
    Palladio. Distribuzione spazi che richiama le grandi architetture romane
  • 1559

    Vestibolo della Biblioteca Laurenziana

    Vestibolo della Biblioteca Laurenziana
    Di Michelangelo. Ha una scala immensa che punta alla verticalità.
  • 1565

    Palazzo Valmarana

    Palazzo Valmarana
    Ha l'ordine gigante
  • 1566

    Complesso di S. Giorgio Maggiore

    Complesso di S. Giorgio Maggiore
    Venezia. Palladio. E' su un'isola di fronte a Piazza San Marco. Ha: corpo corto, transetto senza bracci ma con due absidi, cappella monastica con l'altare, coro allungato e facciata come intersezione di due templi
  • Period: 1568 to 1580

    Bernini

    Artista teatrale che mantiene le regole dell'ordine ma le reinterpreta
  • 1569

    Villa Foscari

    Villa Foscari
    Palladio
  • 1569

    Villa Capra

    Villa Capra
    "La Rotonda". Palladio. Fa riferimento al Pantheon
  • 1572

    Loggia del Capitanato

    Loggia del Capitanato
    Doveva essere più amplia. Ha motivi a serliana diversi da quelli della Basilica Palladiana
  • 1577

    Chiesa del Redentore

    Chiesa del Redentore
    Venezia. Palladio. Ha: spazio dedicato ai fedeli, al clero e ai monaci
  • 1579

    Teatro Olimpico

    Teatro Olimpico
    Completato da Scamozzi (con le quinte prospettiche) perchè Palladio muore l'anno dopo. Architettura nell'architettura. Inserisce la scena fronte di un teatro romano. Cavea e tre porte. C'è un velarium di cielo dipinto. Orchestra ellittica e scena di piccole dimensioni
  • Chiesa del Gesù a Roma

    Chiesa del Gesù a Roma
    Del Vignola. Rispecchia le norme dettate dalla controriforma
  • Period: to

    Borromini

  • Period: to

    Architettura che richiama quella religiosa romana

  • Period: to

    Barocco

    Caratteristiche: volontà di stupire, assialità e simmetria, coinvolgimento sensoriale dello spettatore, dinamismo e drammaticità dell'opera d'arte
  • Corpo Navata Basilica di S. Pietro

    Corpo Navata Basilica di S. Pietro
    Di Carlo Maderno
  • Baldacchino di S. Pietro

    Baldacchino di S. Pietro
    Bernini
  • Chiesa di S. Carlo alle 4 Fontane

    Chiesa di S. Carlo alle 4 Fontane
    Borromini. Facciata concava e convessa
  • Coronamento Sant'Ivo alla Sapienza

    Coronamento Sant'Ivo alla Sapienza
    Elicoidale, di Borromini
  • Scala Regia

    Scala Regia
    Brenini
  • Piazza San Pietro

    Piazza San Pietro
    Bernini
  • Sant'Andrea al Quirinale

    Sant'Andrea al Quirinale
    Bernini
  • Mito della Capanna Lignea

  • Villa di Lord Burlington

    Villa di Lord Burlington
    Villa Neo-palladiana a Chiswick
  • Period: to

    Alessandro Antonelli

  • Rivoluzione industriale

  • Period: to

    Heinrich Schliemann

    Archeologo tedesco
  • Cupola di S. Gaudenzio a Novara

    Cupola di S. Gaudenzio a Novara
    Alessandro Antonelli. Edificio più alto d'Europa, di soli mattoni
  • Scavi di Schliemann

    Scavi di Schliemann