ETÀ DELLE RIVOLUZIONI

  • Period: to

    ETÀ DELLE RIVOLUZIONI

    Nel corso del 17^, 18^ e 19^ secolo vi furono importanti rivoluzioni in ambito culturale (Illuminismo), economico (Rivoluzione Insutriale Inglese) e politico (Rivoluzione Americana e Francese).
  • Period: to

    ILLUMINISMO

    L’Illuminismo è un movimento culturale nato in Francia nel 1700 che faceva affidamento sulla ragione umana e su quello che essa suggerisce. Si criticavano i dogmi della Chiesa e i privilegi sociali. I simboli illuministi erano le enciclopedie (diffuse per la prima volta dagli stessi illuministi) e il caffè (nuovo prodotto, nuovo modo di pensare). I principali esponenti furono Rousseau, Montesquieu, Voltaire e l’italiano Beccaria.
  • Period: to

    RIVOLUZIONE INDUSTRIALE INGLESE

    La Rivoluzione Industriale Inglese è il processo che portò alla scomparsa delle manifatture e alla diffusione delle moderne industrie dotate dei primi macchinari in Inghilterra. All’interno delle industrie le condizioni erano malsane, le paghe erano misere e il lavoro duro. In questo periodo si creó la classe del proletariato (operai).
  • ILLUMINISMO: LO SPIRITO DELLE LEGGI

    ILLUMINISMO: LO SPIRITO DELLE LEGGI
    “Lo Spirito delle Leggi” è lo scritto principale del filosofo illuminista francese Montesquieu. Al suo interno contiene un’approfondita analisi dei tre poteri comuni ad ogni stato: legislativo, giudiziario e esecutivo.
  • ILLUMINISMO: CANDIDO O L’OTTIMISMO

    ILLUMINISMO: CANDIDO O L’OTTIMISMO
    “Candido o l’ottimismo” è uno dei libri principali di Voltaire, celebre illuminista francese. Nel libro emerge la mentalità borghese del tempo, di colui che è dedito al lavoro e agli affari e che perciò agisce di conseguenza.
  • ILLUMINISMO: CONTRATTO SOCIALE

    ILLUMINISMO: CONTRATTO SOCIALE
    “Contratto Sociale” è l’opera più importante di Rousseau. Al suo interno si parla di un’ipotetico stato in cui, per vivere in uguaglianza e felicità, i cittadini stringono un patto, chiamato Contratto Sociale, alla condizione di impegnarsi per convivere in sicurezza e libertà tra loro. Questo scritto trasmette concetti profondamente legati alle ideologie di Rousseau (abbattimento della monarchia e sopraggiungere della repubblica).
  • ILLUMINISMO: DEI DELITTI E DELLE PENE

    ILLUMINISMO: DEI DELITTI E DELLE PENE
    “Dei delitti e delle pene” è un saggio di Cesare Beccaria. Al suo interno l’autore espone le proprie critiche sulla pena di morte e sulla tortura. Questo breve scritto è definibile come il più famoso testo illuminista italiano.
  • RIVOLUZIONE AMERICANA: GUERRA CIVILE

    RIVOLUZIONE AMERICANA: GUERRA CIVILE
    Nel 1773 inizia il conflitto armato tra coloni e soldati inglesi, dovuto al fatto che, pur pagando le tasse, i coloni non avevano nessun rappresentante in parlamento. La guerra civile fu vinta dagli stessi coloni, e fu condotta dal generale Washington, poi diventato presidente.
  • Period: to

    RIVOLUZIONE AMERICANA

    La Rivoluzione Americana fu il processo di indipendenza delle tredici colonie inglesi in America dall’Inghilterra.
  • RIVOLUZIONE AMERICANA: INDIPENDENZA

    RIVOLUZIONE AMERICANA: INDIPENDENZA
    Nel 1775 i coloni ufficializzano la propria indipendenza a Filadelfia.
  • RIVOLUZIONE AMERICANA: PACE E STATI UNITI D’AMERICA

    RIVOLUZIONE AMERICANA: PACE E STATI UNITI D’AMERICA
    Nel 1783 viene firmata a Parigi la pace. Vengono riconosciute le colonie come indipendenti, nascono gli Stati Uniti d’America come stato federale.
  • RIVOLUZIONE FRANCESE: STATI GENERALI E ASSEMBLEA NAZIONALE

    RIVOLUZIONE FRANCESE: STATI GENERALI E ASSEMBLEA NAZIONALE
    Nel 1789 Luigi XVI decise di convocare gli Stati Generali, un’assemblea in cui era uso votare per ordine: nobiltà e clero, votando insieme, mettevano in minoranza la borghesia, che puntualmente perdeva. La borghesia chiese quindi di poter votare per testa (gli esponenti del popolo e della borghesia erano di numero maggiore rispetto a quelli di nobiltà e clero), ma la richiesta non fu accolta. Il 3^ Stato si riunì allora nell’Assemblea Nazionale, dichiarando di rappresentare l’intero stato.
  • Period: to

    RIVOLUZIONE FRANCESE

    La Francia del 1700 era caratterizzata da profonde disuguaglianze sociali e ingiustizie, che portarono alla ribellione delle classi più basse contro quelle più alte. La nobiltà (1^ Stato) e il clero (2^ Stato) erano sostenuti dalla borghesia e dal basso popolo (3^ Stato), che pur sostenendo lo stato con le proprie tasse e con il proprio lavoro non poteva influire sul governo. Lo stato era indebitato e chiedeva riforme.
  • RIVOLUZIONE FRANCESE: PRESA DELLA BASTIGLIA

    RIVOLUZIONE FRANCESE: PRESA DELLA BASTIGLIA
    Il 14 Luglio 1789, dopo che re Luigi XVI cercò di opporsi all’Assemblea Nazionale, il popolo insorse, attaccando la Bastiglia, carcere-fortezza simbolo dell’Antico Regime. I prigionieri furono liberati, e le armi all’interno dell’edificio rubate. Poco tempo dopo l’Assemblea Nazionale pubblicò la “Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo e del Cittadino” e proclamò l’abolizione dei privilegi feudali.
  • RIVOLUZIONE FRANCESE: NUOVA COSTITUZIONE

    RIVOLUZIONE FRANCESE: NUOVA COSTITUZIONE
    Nel 1791 venne approvata dall’Assemblea Nazionale un anno nuova costituzione basata sulla divisione dei poteri.
  • RIVOLUZIONE FRANCESE: REPUBBLICA

    RIVOLUZIONE FRANCESE: REPUBBLICA
    Nel 1793 fu decapitato re Luigi XVI e in seguito fu proclamata la repubblica.
  • RIVOLUZIONE FRANCESE: ROBESPIERRE E IL TERRORE

    RIVOLUZIONE FRANCESE: ROBESPIERRE E IL TERRORE
    Dopo che re Luigi XVI fu ghigliottinato, prese il potere Robespierre, che instaurò un regime chiamato “Terrore”, durato dal 1793 al 1795. Nel 1795 il popolo, stanco della violenza causata da Robespierre, lo fece decapitare.
  • RIVOLUZIONE FRANCESE: NAPOLEONE

    RIVOLUZIONE FRANCESE: NAPOLEONE
    Da qui emerse Napoleone Bonaparte. Molti Stati europei erano allarmati e spaventati dalla Rivoluzione e dagli effetti che avrebbe potuto avere su di loro. Napoleone li precedette dichiarando guerra ad Austria e Prussia. Condusse poi una battaglia in Italia, conquistando la penisola e organizzandola nelle “ Repubbliche Sorelle”. Esse erano la Repubblica Cisalpina (a nord), la Romana (nell’ex Stato della Chiesa), la Partenopea (a sud). In seguito N.B. ottenne la carica di Primo Console.
  • RIVOLUZIONE FRANCESE: NAPOLEONE IMPERATORE

    RIVOLUZIONE FRANCESE: NAPOLEONE IMPERATORE
    Nel 1804 Napoleone si autoproclama imperatore.
  • RIVOLUZIONE FRANCESE: RITIRATA DALLA RUSSIA

    RIVOLUZIONE FRANCESE: RITIRATA DALLA RUSSIA
    Nel 1812 Napoleone invase la Russia, ma dovette ritirarsi a causa dei moltissimi danni subiti
  • PRIMA MACCHINA A VAPORE

    PRIMA MACCHINA A VAPORE
    Nel 1814 l’inglese James Watt inventò la prima macchina a vapore.
  • RIVOLUZIONE FRANCESE: SCONFITTA A WATERLOO

    RIVOLUZIONE FRANCESE: SCONFITTA A WATERLOO
    Nel 1815 Napoleone viene sconfitto a Waterloo da inglesi e prussiani, ed esiliato nell’Isola d’Elba, dove morirà nel 1821.